Attentato di Londra: arrestato un secondo sospettato

C’è stato un secondo arresto per l’attentato alla metropolitana di Londra del 15 settembre in cui sono rimaste ferite 30 persone dopo l’esplosione parziale di un ordigno rudimentale, intorno alle 8:20 del mattino, alla stazione di Parsons Green. 

Si chiude il cerchio attorno ai potenziali responsabili dell’attacco alla metropolitana di Londra avvenuto venerdì scorso. 

La polizia ha fermato un altro uomo sospettato, come riferito da Scotland Yard: si tratta di un 21enne rintracciato nella notte di ieri a Hounslow, nella parte Ovest della capitale britannica.

Si chiama Yahyah Farroukh il secondo giovane arrestato per l’attacco di venerdì ed è siriano. Al pari del primo fermato, un 18enne indicato come l’autore materiale dell’attentato di cui non è ancora nota l’identità, avrebbe “legami” con Penelope e Ronald Jones, i due anziani benefattori del Surrey che per anni hanno dato ospitalità a ragazzi rifugiati. 

La stazione di Parsons Green, ha riaperto garantendo un “buon servizio”, e mentre Londra cerca di ritornare alla normalità, nel paese lo stato d’allerta è tornato “severo” dopo che era stato innalzato a livello “critico”, il più alto. Inoltre, sono stati schierati i militari in supporto alla polizia di Londra per pattugliare gli obiettivi sensibili.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori