Scontri per l’assegnazione di una casa popolare: cinque arresti a Roma tra i militanti di Forza Nuova

Scontri tra polizia e Forza Nuova a Roma, dove alcuni militanti di estrema destra si sono opposti all’assegnazione di una casa popolare ad una famiglia italo-eritrea. Roma non si arresta di fronte all’ennesimo episodio di violenza neofascista: cinque gli arrestati tra cui Giuliano Castellino, leader di Roma ai Romani

(Credit: Massimo Percossi)

Ancora scontri di matrice razziale a Roma dove i militanti di Forza Nuova si sono opposti all’assegnazione di una casa popolare in uno stabile di via Giovanni Porzio 55 ad una famiglia italo-eritrea. Un gruppo di circa trenta persone si era radunato per protestare davanti alla casa popolare dell’Ater, nel quartiere del Trullo, alla periferia di Roma. Gli scontri sarebbero iniziati con il lancio di sampietrini ed altri oggetti contro le forze dell’ ordine presenti e i nuovi assegnatari della casa popolare, una famiglia composta da madre, padre e un bambino piccolo. Da quanto si è appreso ci sarebbero cinque arrestati per lesioni e resistenza a pubblico ufficiale, tra cui il leader di “Roma ai Romani” Giuliano Castellino. Tre gli agenti feriti alla testa durante il lancio di sampietrini.

La sindaca Raggi ha commentato così l’accaduto:”Roma non farà alcun passo indietro davanti agli atti di violenza neofascista di cui si è reso protagonista un gruppo di persone che questa mattina ha impedito ad una famiglia italiana di origine eritrea di entrare nella sua nuova casa. Queste persone hanno aggredito anche i vigili urbani e gli agenti di polizia, lanciando sassi e sampietrini. Hanno ferito alcuni rappresentanti delle forze dell’ordine. accaduto è inaccettabile“. -Ha poi aggiunto- “Io, la mia Giunta e tutta l’Amministrazione capitolina siamo vicini alla famiglia e la abbracciamo forte. A loro dico: siamo con voi e non vi lasceremo soli. Siamo fermamente convinti che l’inclusione e la legalità siano la strada da percorrere per non cadere nel buio dell’intolleranza”, aggiunge. “Ringrazio la Polizia locale di Roma Capitale e le forze dell’ordine. Faccio i miei auguri di pronta guarigione agli agenti che sono rimasti feriti durante questo barbaro attacco”

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori