Roberto De Luca lascia il suo incarico di assessore a Salerno

Roberto de Luca, figlio del governatore della Campania Vincenzo, si è dimesso da assessore al Bilancio del Comune di Salerno.

Davanti alla presenza del padre in un convegno, De Luca ha preferito lasciare il proprio incarico in quanto dallo scorso 15 febbraio è indagato per corruzione dalla procura di Napoli in seguito alla video inchiesta di Fanpage su presunti casi di mazzette nella gestione degli appalti per i rifiuti in Campania. Gli inquirenti ritengono che l’accordo corruttivo avrebbe avuto ad oggetto l’affidamento di un appalto riguardante il servizio di smaltimento dei fanghi provenienti da cinque diversi depositi di stoccaggio della Sma, società regionale per la tutela dell’ambiente.

“Ho ricevuto attestati di stima e solidarietà, anche da tanti avversari politici, dopo la vicenda oscura in cui sono stato coinvolto. È chiaro a tutti che è stata messa in piedi una provocazione vergognosa. È stata messa in piedi, con l’ingaggio addirittura di ex camorristi, una provocazione vergognosa, per inquinare e condizionare la campagna elettorale” il commento del figlio della Regione Campania, che ha preferito farsi da parte per non mettere a rischio la campagna elettorale del proprio partito, ma pronto a dimostrare la propria innocenza in merito alla grave accusa che pende adesso su di lui.

Share This:

Giuseppe Secondulfo

Mi chiamo Giuseppe Secondulfo e sono uno studente laureando in lingue e letterature straniere presso l’Università di Napoli l’Orientale. Amo scrivere di calcio, reportages, e di attualità estera di cui sono un grandissimo appassionato. Nel tempo libero amo leggere, guardare documentari sull’arte, la cucina, approfondire la conoscenza delle lingue straniere e viaggiare. Sono un appassionato, oltre che del calcio, anche di tennis e di basket.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori