Emozioni, il cervello femminile è più veloce

Un team di ricerca internazionale, composto da studiosi dell’Università di Twente in Olanda, dell’Istituto di Neuroscienze di Nimega e dell’Università di Zurigo hanno effettuato uno studio in cui si è avuta la conferma che il cervello femminile è più “abile” nel riconoscere ed elaborare le emozioni degli altri, sia quelle positive che quelle negative.

Già si sapeva ma, la dimostrazione pratica, è stata data  utilizzando un’intelligenza artificiale che simulasse una rete di neuroni. Un “semplice neurologo” non sarebbe riuscito a notare le minime differenze ad occhio nudo. Alla  rete sono stati “dati in pasto” 1300 segnali di elettroencefalografie. Successivamente, è stata addestrata a  scovare le minime differenze nell’attività elettrica fra il cervello maschile e quello femminile. La differenza riguarda l’attività beta, una gamma di frequenze comprese tra 20 e 25 Hertz, che è legata alle emozioni e alle funzioni cognitive. Ciò significa che non sussiste solo una differenza anatomica e funzionale, ma i cervelli maschili e femminili sono diversi  anche sotto il profilo dell’attività elettrica.

 

 

 

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori