Addio a Luigi Necco, volto di 90° minuto

E’ morto, all’eta di 83 anni, il noto telecronista sportivo Luigi Necco, ex voce di 90esimo minuto.

E’ stato il cronista sportivo che ha raccontato il Napoli di Maradona, ma era anche uno scrittore e appassionato di archeologia, ed è stato vittima della Camorra quando, nel 1981, fu gambizzato dalla camorra di Raffaele Cutolo all’uscita da un ristorante ad Avellino perché aveva raccontato a 90esimo minuto uno scambio di regali e messaggi tra il boss capo incontrastato della Nuova camorra organizzata, tifoso irpino, e il presidente dell’Avellino Calcio, Antonio Sibilia.

Necco ha anche lavorato a Canale 5 curando per Buona domenica le dirette ai campi di calcio, mentre per la Rai aveva pure ideato e condotto la rubrica L’occhio del faraone dal 1993 al 1997, per la quale ha realizzato documentari e servizi sull’archeologia dell’area mediterranea.

Share This:

Giuseppe Secondulfo

Mi chiamo Giuseppe Secondulfo e sono uno studente laureando in lingue e letterature straniere presso l’Università di Napoli l’Orientale. Amo scrivere di calcio, reportages, e di attualità estera di cui sono un grandissimo appassionato. Nel tempo libero amo leggere, guardare documentari sull’arte, la cucina, approfondire la conoscenza delle lingue straniere e viaggiare. Sono un appassionato, oltre che del calcio, anche di tennis e di basket.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori