Vini da regalare: per fare bella figura a tavola

Regalare una buona bottiglia di vino ad un parente, che ne rispecchi i gusti – se di vino se ne intende – oppure che si abbini bene al suo piatto preferito, è sempre una buona idea!

Vini da regalare


Ecco qualche suggerimento che sicuramente non deluderà il destinatario del dono…

Barolo DOCG: tra i vini più famosi ed apprezzati al mondo, ottenuto da uve Nebbiolo in purezza (varietà Michet, Lampia, Rosè). Un vino dal colore rosso granato, caratterizzato da un bouquet che spazia dall’etereo ai profumi di fiori secchi alle note minerali. Un bicchiere di carattere, dotato di tannini maturi che conferiscono grande intensità. Va abbinato a piatti a base di carni bianche e rosse sottoposte a processi di cottura parecchio elaborati.
• Colli di Conegliano (sottozona Refrontolo) DOCG: ottenuto da uve 100% Marzemino vendemmiate a fine settembre/ inizio ottobre, una volta raggiunta la loro ottimale maturazione. Il vino è caratterizzato da un colore rosso rubino molto carico con riflessi granata. Il profumo è intenso ed avvolgente e spazia dai frutti di bosco maturi alla viola. Si abbina particolarmente bene a carni allo spiedo e formaggi stagionati. Ideale anche come vino da meditazione.
• Amarone della Valpolicella DOCG: un vino straordinario di grande complessità e vigorosa struttura, da sempre apprezzato per eleganza e qualità. Ottenuto da uve Corvina, Corvinone, Rondinella e Molinara in percentuali tali da conferire a questo “nettare degli dei” l’ottimale morbidezza e il grado zuccherino che da sempre lo caratterizzano. Alla vista si presenta di un rosso granato carico. Al naso di percepiscono sentori di frutta rossa appassita, prugna secca, liquirizia e spezie. Al palato si rivela caldo e avvolgente, asciutto e di rara eleganza. Delicato ma allo stesso tempo vigoroso. Va accostato a cani rosse, piatti speziati e zuppe. Ottimo anche come vino da meditazione.
• Syrah Sicilia DOC: ottenuto da uve 100% Syrah che conferiscono a questo vino grande intensità aromatica. Si percepiscono sentori di frutta rossa complessi, per passare poi a note più speziate e vanigliate. Il tannino carezzevole lo rende abbinabile a piatti a base di carne, pollame, primi al sugo, anche non troppo elaborati, e a formaggi stagionati.
• Grillo Sicilia DOC: il Grillo è un vitigno autoctono siciliano che restituisce un vino estremamente fresco e fruttato, con note di pesca bianca e pompelmo, affiancate a sentori di erbe aromatiche come il rosmarino, e accenni di sambuco. Al palato scende morbido liberando una piacevole freschezza. La sua sapidità, armonicamente incastrata ad una delicata morbidezza, si sposa perfettamente ad antipasti di mare, primi piatti vegetariani e pesci arrosto. Ottimo anche come aperitivo.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori