USA vogliono nuovo meccanismo d’inchiesta, la Russia si oppone

L’attacco di gas a Duma, che sarebbe stato attribuito al regime di Damasco, ha avuto come conseguenza l’incremento della tensione fra Russio e Usa. L’Opac è invitata ad indagare proprio dal regime di Damasco, mentre Washington chiedere al Consiglio di Sicurezza dell’Onu di votare per istituire un nuovo meccanismo d’inchiesta indipendente sull’uso di armi chimiche in Siria.

Alcuni jet russi avrebbero sorvolato a bassa quota il cacciatorpediniere Donald Cook della marina militare Usa, compiendo manovre di disturbo mentre si avvicinava alle acque territoriali siriane. Trump cancella la sua partecipazione all’8/o summit delle Americhe a Lima e ‘resterà negli Usa per sovrintendere alla risposta americana alla Siria’.

La Russia ha detto ai colleghi del Consiglio di Sicurezza Onu che non e’ d’accordo con il testo degli Stati Uniti per istituire un nuovo meccanismo d’inchiesta indipendente sull’uso di armi chimiche in Siria. Mosca dovrebbe quindi mettere il veto al documento Usa e poi chiedere di votare la sua bozza rivale su una nuova inchiesta. Inoltre, la Russia vuole votare anche un’altra sua bozza di risoluzione per sostenere l’arrivo degli investigatori Opac a Duma. Sono in tutto tre i testi da sottoporre al voto.

Share This:

Mara Auricchio

Amo l'arte in ogni sua forma ed espressione, viaggiare e caffè&chiacchiere con gli amici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori