Flavio Insinna da settembre al timone de L’Eredità

“Fabrizio non è sostituibile. Proverò con molta umiltà a fare del mio meglio” .

Flavio Insinna era finito nell’occhio del ciclone nel maggio 2017, in seguito ad alcuni “fuori onda” trasmessi da Striscia la Notizia, nei quali il conduttore offendeva alcuni dei concorrenti di Affari Tuoi. A seguito del polverone sollevato dalla trasmissione di Antonio Ricci, il presentatore era stato allontanato dalla tv.

Con molto entusiasmo ma anche tanta malinconia Flavio Insinna si prepara al debutto da nuovo padrone di casa de L’eredità dal 24/9 tutti i giorni alle 18.45 su Rai1. Con all’attivo oltre 3700 puntate e 17 edizioni guidate da Amadeus, Carlo Conti e, l’indimenticabile Fabrizio Frizzi, è il il quiz più longevo della televisione italiana.

“Se riusciremo a far sorridere Fabrizio lassù, allora avremo vinto. Se, invece, lo vedrò scuotere la testa dicendo ‘fratello mio non ti ho insegnato niente in questi anni, allora sarà una grande sconfitta. Io, comunque, ce la metterò tutta”  dichiara l’attore e conduttore romano.

 ”Lui è irrimpiazzabile – dice Insinna – Ce la metterò tutta. La mia cifra sarà che mentre faccio le domande mi ristudio un po’ di roba: mi sono accorto di non ricordare un sacco di cose. Sui congiuntivi e condizionali vado bene, ma un bel po’ di geografia devo ripassarla”. Al suo fianco tornano le Professoresse Elena Aroiso, Laura Dazzi, Chiara Esposito e Vera Santagata, ma anche l’altra forza del programma: i circa 1500 concorrenti pronti a contendersi a suon di risposte il tesoro della Ghigliottina.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori