Grecia devastata dalle fiamme, almeno 50 morti e 150 feriti

Migliaia di persone in fuga. Le autorità hanno dichiarato lo stato di emergenza e chiesto l’aiuto dell’Unione Europea.

Il bilancio delle vittime colpite dall’incendio in Grecia si aggrava sempre di più. Il focolaio si è scatenato in Attica, regione storica di cui Atene è capoluogo. Nel tentativo di scampare agli incendi, le persone si stanno riversando sulla costa, salvo essere sorpresi dalle fiamme durante la fuga. Sul campo sono stati dislocati centinaia di vigili del fuoco e decine di mezzi. Sette aerei anti-incendio e quattro elicotteri cercano di circoscrivere i roghi dall’alto. La difficoltà nel domare gli incendi è data dai forti venti che stanno spargendo le fiamme da est a ovest della penisola.

Sono almeno 54 le vittime dei devastanti roghi che interessano in queste ore la zona a nordest di Atene: lo riporta l’emittente greca Skai sul proprio sito. Il fumo denso ha raggiunto la capitale e si vede il Partenone avvolto da una nube fitta.

La situazione è drammatica: migliaia le persone evacuate, la località di Mati è incenerita. Molti i dispersi, si teme che alcuni, per fuggire alle fiamme, si siano tuffati in mare e siano morti annegati.

La Grecia ha chiesto l’aiuto dell’Europa, nel frattempo la Turchia, storicamente ‘rivale’ della Grecia, ha offerto aiuto nei soccorsi.

Secondo le autorità i roghi che stanno devastando le foreste che circondano Atene sarebbero di origine dolosa. La Grecia ha attivato il meccanismo europeo di protezione civile per ottenere aiuto dai suoi partner. Il portavoce del governo ha ricordato tra l’altro che ci sono stati “15 focolai simultanei su tre fronti diversi in Attica”, che hanno consigliato la richiesta di droni dagli Stati Uniti, “per osservare e rilevare qualsiasi attività’ sospetta”. In considerazione della situazione, la presidenza della Repubblica ha annullato il ricevimento annuale previsto per oggi per commemorare il ritorno alla democrazia in Grecia nel luglio 1974. Il primo ministro Alexis Tsipras, da parte sua, è tornato in fretta da un viaggio in Bosnia per seguire le operazioni. Secondo Tsipras, “più di 600 vigili del fuoco” sono impegnati sugli incendi, alimentati da venti fino a più di 100 chilometri orari, in particolare a Mati e Kineta, a Ovest dell’Attica.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori