Pressing di Salvini per il progetto Tav. Francia in disaccordo

Matteo Salvini vuole portare fino in fondo il progetto Tav vada avanti.

In Francia le voci di uno stop suscitano la reazione del Comitato promotore, secondo cui ‘in Italia c’è confusione’. E si fa presente che in caso di no ‘gli Italiani dovranno rimborsare tanti tanti soldi’. Per la Tav sono stati spesi 1,5 miliardi, lo
stop costerebbe 2 miliardi. ‘È importante per tutta la Ue che si mantenga l’impegno di finire la Tav’, dicono dalla Commissione. Gli industriali di Torino sono ‘allibiti dal valzer di posizioni’. Secondo fonti del governo, sul dossier lavora il ministro Toninelli per la valutazione costi-benefici, che poi sarà condivisa con il premier e il governo.

“Dal mio punto di vista sulla Tav occorre andare avanti, non tornare indietro”. Così il vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini, ospite di Radio 24, sull’ipotesi di blocco dell’opera. E aggiunge: “C’è da fare l’analisi costi-benefici: l’opera serve o no, costa di più bloccarla o proseguirà?”.

Share This:

Mara Auricchio

Amo l'arte in ogni sua forma ed espressione, viaggiare e caffè&chiacchiere con gli amici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori