Pompei, scoperta la casa “vintage”

Il settore Regio V del Parco archeologico degli Scavi di Pompei, continua a mostrare meraviglie. Ultima la casa vintage, così definita perché i decori alle pareti sarebbero stati già antichi per il periodo in cui la domus fu costruita.

Osanna :«Un tesoro di dati che ci permette di documentare sia la tragedia dell’eruzione che il disastro degli scavi settecenteschi». La casa infatti mostra i finti marmi alle pareti, che richiamano i decori orientali. Blu, verde e nero i colori predominanti e ovviamente il rosso che ricopre la maggior parte della casa. «Una splendida domus con rarissimi decori vintage. Una dimora il cui proprietario doveva essere facoltoso e colto, conscio del valore di pitture già allora centenarie, tanto da averle volute mantenere con un rigore significativo nelle stanze più importanti della casa».

 

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori