Il patto fra Salvini e le lobby delle armi

Svolta sulle discussioni delle armi in Parlamento.

Qualche settimana fa Matteo Salvini, Ministro dell’Intero e vicepresidente del Consiglio, ha firmato un documento.

Questo documento lo impegna, nei confronti dei rappresentanti della lobby delle armi, a consultare il Comitato Direttiva 477.

Quindi, ogni volta che arrivano in discussione in Parlamento provvedimenti sulle armi, Salvini deve quindi rifarsi a questo Comitato.

Cos’è il Comitato Direttiva 477?
Il Comitato Direttiva 477 è una associazione che tutela chi possiede armi da fuoco e in Italia collabora con Anpam, Conarmi e Assoarmieri.

Va detto, che queste sono le più importanti sigle dei fabbricanti di armi e da sole valgono circa lo 0,8% del PIL del nostro paese.

Il vice premier ha firmato il documento nel corso della sua partecipazione all’Hit Show di Vicenza, la più importante fiera delle armi d’Italia.

Inoltre, va detto che Salvini non è l’unico che ha firmato questo documento.

Infatti, sarebbero almeno altri dodici i candidati ad aver sottoscritto questo testo, di cui otto della Lega, due di Fratelli d’Italia e due di Forza Italia.

Share This:

Giuseppe Secondulfo

Mi chiamo Giuseppe Secondulfo e sono uno studente laureando in lingue e letterature straniere presso l’Università di Napoli l’Orientale. Amo scrivere di calcio, reportages, e di attualità estera di cui sono un grandissimo appassionato. Nel tempo libero amo leggere, guardare documentari sull’arte, la cucina, approfondire la conoscenza delle lingue straniere e viaggiare. Sono un appassionato, oltre che del calcio, anche di tennis e di basket.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori