Rapito sacerdote italiano in Niger

Pierluigi Maccalli, sacerdote della Società delle Missioni Africane, è stato rapito questa notte in Niger.

Il prelato, originario della diocesi di Crema e già missionario in Costa d’Avorio, si trovava nella parrocchia di Bomoanga, diocesi di Niamey, e secondo le prime informazioni sarebbe stato rapito da un gruppo di jihadisti.

La notizia è stata comunicata all’agenzia Fides da padre Mauro Armanino, missionario a Niamey, in Niger.

La zona, da qualche mese a questa parte, è sotto il controllo di alcuni gruppi jihadisti provenienti dal Mali e dalla Burkina Faso.

Padre Maccalli da tempo mette insieme evangelizzazione e promozione umana come scuole, dispensari e formazioni per i giovani contadini.

Share This:

Giuseppe Secondulfo

Mi chiamo Giuseppe Secondulfo e sono uno studente laureando in lingue e letterature straniere presso l’Università di Napoli l’Orientale. Amo scrivere di calcio, reportages, e di attualità estera di cui sono un grandissimo appassionato. Nel tempo libero amo leggere, guardare documentari sull’arte, la cucina, approfondire la conoscenza delle lingue straniere e viaggiare. Sono un appassionato, oltre che del calcio, anche di tennis e di basket.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori