Serie A – E’ la domenica del Napoli, crisi Roma

La quinta giornata di Serie A ha regalato sorprese, conferme, spunti di riflessione. A partire dal Napoli di Ancelotti, che gioca 25 minuti praticamente perfetti sul campo del Torino e convince anche i più scettici sull’aspetto estetico del gioco del neo tecnico partenopeo. Al Grande Torino finisce 1-3, grazie alla doppietta di Insigne ed al primo gol di Simone Verdi in azzurro. La Juve, invece, rifila due reti al Frosinone: Ronaldo più Bernardeschi ed è ancora primato solitario in classifica.

Discorso a parte meritano le milanesi. L’Inter sbanca Marassi al 94′, grazie a Marcelo Brozovic: dopo la rimonta contro il Tottenham nei minuti finali, non resta che denominarla “zona Inter”. Il Milan si ferma sul 2-2 contro l’Atalanta. E le romane? La Lazio sorride: 4-1 casalingo con il Genoa, con il solito Immobile decisivo davanti alla porta. Profondo (giallo)rosso per la Roma, che esce sconfitta dal Dall’Ara: Mattiello e Santander regalano tre punti insperati al Bologna di Filippo Inzaghi. Stesso bottino della Fiorentina di Pioli che ne rifila 3 alla Spal, marcature che portano le giovani firme di Pjaca, Milenkovic e Chiesa.

Fronte salvezza, poi, Chievo ed Empoli escono con le ossa rotte dalle sfide con Udinese e Sassuolo. De Paul e Lasagna infliggono un nuovo dispiacere ai veronesi; Boateng, Ferrari e Di Francesco fanno altrettanto nel match contro i toscani. Il gol più bello però è di Gervinho in Parma-Cagliari 2-0.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori