Autunno Musicale omaggia Rossini

Autunno Musicale omaggia Rossini con il chitarrista Emanuele Segre, al Museo Calatia di Maddaloni al Museo Archeologico di Teano. Piano festival con Sae Yoon Chon al Museo Campano di Capua 19, 20, 21 ottobre 2018.

Sarà il musicista Emanuele Segre, tra i più virtuosi chitarristi al mondo, Venerdì 19 Ottobre, alle ore 20.00, al Museo Archeologico di Calatia di Maddaloni in un recital A – Solo con brani di Sylvius Leopold Weiss, Mauro Giuliani, Ottorino Respighi, Maurice Ravel e Isaac Albeniz, a dare inizio al terzo weekend dei concerti della XXIV rassegna di Autunno Musicale.

Segre, che arriverà in Campania dopo un tour in Giappone per poi ripartire per gli USA, considerato dalla critica come il chitarrista dal tratto garbato e signorile, già nella metà degli anni Ottanta fu definito dal Washington Post ”a musician of immense promise”, dopo il suo debutto alla Carnegie Concert Hall.

In occasione dell’Anno rossiniano, Autunno Musicale con Emanuele Segre riserveranno un omaggio a Gioacchino Rossini.

Segre, accompagnato dall’Ensemble dell’Orchestra da Camera di Caserta, ritornerà per un doppio appuntamento dedicato all’autore de Il barbiere di Siviglia, nel concerto Around Rossini che si terrà Sabato 20 ottobre, alle ore 19.30, nella Chiesa dell’Annunziata di Sessa Aurunca e verrà replicato, Domenica 21 Ottobre, alle ore 11.30, al Museo Archeologico di Teanum Sidicinum di Teano, dove il pubblico, dopo il concerto, potrà anche partecipare all’Aperitivo Rossini. Momento culinario dedicato al “Rossini gourmet”, a cura di Associazione Sidicina Amici dei Musei, in cui si potranno assaggiare alcune ricette del compositore originario di Pesaro, appassionato della buona cucina e lui stesso inventore di alcune famose ricette, tra cui i maccheroni alla Rossini trascritta nel 1866, durante il suo soggiorno napoletano. Celebre l’esclamazione del grande compositore ad alcuni suoi amici: “Non conosco un’occupazione migliore del mangiare, cioè, del mangiare veramente. L’appetito è per lo stomaco quello che l’amore è per il cuore. Lo stomaco è il direttore che dirige la grande orchestra delle nostre passioni”.

Sabato 20 ottobre, il programma di Autunno Musicale darà il via al progetto Educational, che prevede una masterclass con Emanuele Segre e gli studenti del Liceo Musicale di Sessa Aurunca, ospiti dell’ex convento dei padri Agostiniani, dove Mozart soggiornò per due notti, durante il suo viaggio da Roma a Napoli.

Grande attesa per il concerto di Sae Yoon Chon, il giovane pianista coreano, vincitore del concorso “Premio di Dublino”, concorso riconosciuto tra i pochi nella stretta rosa d’importanza mondiale, che concluderà, Domenica 21 ottobre, alle ore 17.30, al Museo Campano di Capua, per la sezione Pianofestival, gli appuntamenti musicali del fine settimana. Il pianista asiatico, per la prima volta in Italia, eseguirà brani di Johann Sebastian Bach, Johannes Brahms, Ludwig van Beethoven, Alexander Scriabin e Franz Liszt.

Autunno Musicale, la rassegna itinerante di concerti di musica da camera e pianoforte Suoni & Luoghi d’Arte, giunta alla sua XXIV edizione, ha la direzione artistica di Antonino Cascio, concertista, direttore d’orchestra e docente del Conservatorio di Napoli.

Programma, note e bio artisti di Venerdì 19 ottobre h 20.00, Maddaloni Museo Archeologico di Calatia – A – Solo, Emanuele Segre, chitarra

Sylvius Leopold Weiss (1686 – 1750)

Ciaccona

Mauro Giuliani (1781 – 1829)

L’Armonia (da Le Giulianate op.148)

Ottorino Respighi (1879 – 1936)

Variazioni

Maurice Ravel (1875 – 1937)

Pavane pour une infante défunte

(trascrizione di Mario Castelnuovo-Tedesco)

Isaac Albeniz (1860 – 1909)

Asturias op.47

Mallorca op.202

Emanuele Segre

Si è diplomato con lode e menzione presso il Conservatorio di Milano sotto la guida di Ruggero Chiesa e si è perfezionato con Julian Bream e John Williams. Definito dal Washington Post “a musician of immense promise”, ha vinto numerosi premi, tra cui, l’East & West Artists Prize di New York e il Pro Musicis International Award. Ha suonato in prestigiosi festival ed importanti sale – Marlboro, Bratislava, Semaines Musicales de Tours, Stresa e MITO Settembre Musica, Carnegie Recital Hall di New York, Concertgebouw di Amsterdam, Rudolfinum di Praga, Jordan Hall di Boston, Kammermusiksaal della Philarmonie di Berlino, Maison de Radio France di Parigi, Wigmore Hall di Londra, County Museum of Art di Los Angeles, Sherover Theater di Gerusalemme nonché Los Angeles, San Francisco, Parigi, Londra, Vienna, Salisburgo, Berlino, Tel Aviv, Rio de Janeiro, Madrid, Roma, Istanbul, Varsavia, Seul, Tokyo – ed ha collaborato con i Solisti di Mosca, la English Chamber Orchestra, la Rotterdam Philharmonic Orchestra, i Solisti di Zagabria, la European Community Chamber Orchestra, l’Orchestra da Camera Slovacca, la Süddeutsches Kammerorkester e l’Orchestra del Teatro alla Scala di Milano nonché Yuri Bashmet, Salvatore Accardo e Patrick Gallois. Per la Claves, la Delos, Amadeus e Wergo ha registrato vari CD tra cui il Concerto per chitarra e orchestra di Jean Francaix a lui dedicato.

Programma note e bio artisti concerto di Sabato 20 ottobre h 19.30, Sessa Aurunca Chiesa dell’Annunziata – Emanuele Segre chitarra con Ensemble dell’Orchestra da Camera di Caserta

Gioacchino Rossini (1792 – 1868)

Sonata per archi n. 1 in sol maggiore

Moderato

Andante

Allegro

Mauro Giuliani (1781 – 1829)

Grand Potpourri op.116 per flauto e chitarra

su temi di Giacchino Rossini

Rossiniana op.119 n.1 per chitarra

Gran Quintetto op.65 per chitarra e archi

Introduzione (grave)

Tema e variazioni (da Giovanni Paisiello)

Polonese (Allegro)

Programma note e bio concerto di Domenica 21 Ottobre h 11.30, Teano Museo Archeologico di Teanum Sidicinum, Emanuele Segre chitarra con Ensemble dell’Orchestra da Camera di Caserta

Gioacchino Rossini (1792 – 1868)

Sonata per archi n.1 in sol maggiore

Moderato

Andante

Allegro

Mauro Giuliani (1781 – 1829)

Grand Potpourri op.116 per flauto e chitarra

su temi di Giacchino Rossini

Rossiniana op.119 n.1 per chitarra

Gran Quintetto op.65 per chitarra e archi

Introduzione (grave)

Tema e variazioni (da Giovanni Paisiello)

Polonese (Allegro)

Programma note e bio concerto di Domenica 21 Ottobre h 17.30, Capua Museo Campano – Pianofestival, Sae Yoon Chon pianoforte

Johann Sebastian Bach (1685 – 1791)

Fantasia Cromatica e Fuga in re minore BWV 903

Johannes Brahms (1833 – 1897)

Sonata n.3 in fa minore op.5

Ludwig van Beethoven (1770 – 1827)

Sonata n.6 in fa maggiore op. 10 n.2

Alexander Scriabin (1871 – 1915)

Due Pezzi per la mano sinistra op.9

Franz Liszt (1811 – 1886)

Rapsodia Spagnola

Sae Yoon Chon

Ha iniziato gli studi di pianoforte all’età di cinque anni in Corea con Hyoung – Joon Chang e li ha proseguiti con John O’Connor alla Glenn Gould School del Royal Conservatory of the Music in Canada, ricevendo lezioni anche da Leon Fleisher e James Anagnoson. E’ il primo asiatico a vincere, nel 2018, il Primo Premio al Concorso Pianistico Internazionale di Dublino, oltre al Premio Speciale Mai Hannon per la migliore interpretazione di un brano di Liszt. Precedentemente si era affermato in vari concorsi: al Jose Iturbi International Piano Competition, al Los Angeles International Piano Competition, al Seoul International Piano Competition, all’Hilton Head International Piano Competition, al Cooper International Piano Competition, all’Astana Piano Passion International Competition. Dopo il debutto con la Cleveland Orchestra diretta da Jahja Ling, ha tenuto concerti con varie orchestre – RTÉ NSO (Irlanda), Valencia (Spagna), Bucheon (Corea del Sud), Royal Conservatory (Toronto), Mississauga, Astana (Kazakistan) e Hilton Head (Stati Uniti) -, diretto da Andrew Mogrelia, Tania Miller, Burno Aprea, Young Min Park, John Morris Russell, Jahja Ling e Erzhan Dautov.

 Comunicato Stampa

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori