Treno Milano-Trieste, gesto razzista contro una ragazza

La denuncia e il messaggio della madre su Facebook: “Rassegnatevi, il mondo del futuro è un insieme di persone di tutti i colori, di diverse lingue e di culture differenti”. È  il secondo episodio in pochi giorni.
Frecciarossa Milano – Trieste. Una signora siede al suo posto in attesa della partenza. Accanto a lei arriva una giovane dai capelli nero corvino e un sorriso dolce. “Hai il biglietto?”, le chiede la signora. “Sì”, risponde la giovane mostrandolo. “Se è così, io accanto a una negra non ci sto”. E cambia posto. A denunciare il gesto razzista, accaduto ieri pomeriggio, è stata la mamma della giovane, Paola Crestani, che è anche presidente del Centro Italiano Aiuti all’Infanzia, ente del terzo Settore autorizzato per le adozioni internazionali, con un lungo post su Facebook. Parole che in poche ore hanno ottenuto migliaia di like e condivisioni. “Ne siano consapevoli o no, il mondo di oggi e del futuro è questo: un insieme di persone di tutti i colori, di diverse lingue, di culture differenti. Non solo nelle strade, negli autobus, nei treni o negli aerei ma anche nel business, nella finanza, nella moda, nelle università, nello sport. Quindi, razzisti, che vi piaccia o no, avete già perso!”, scrive la signora Crestani.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori