Prescrizione, l’accordo c’è ma slitta al 2020

L’accordo tra Salvini e Di Maio è stato trovato ma Bonafede spiega: «Entrerà in vigore in modo posticipato, nell’ambito della riforma epocale della giustizia penale, l’anno prossimo».

Salvini precisa: «La norma entrerà in vigore dal gennaio 2020». L’accordo arriva proprio nei giorni in cui è stata approvata la prescrizione per il caso Eternit e rischia la stessa sorte il processo per le morti di Viareggio.

Luigi Di Maio

«Ottime notizie! #BastaImpuniti! La norma sulla prescrizione sarà nel disegno di legge anticorruzione! E, entro l’anno prossimo, faremo anche una riforma del processo penale. Processi brevi e con tempi certi. Finalmente le cose cambiano davvero!».

Alfonso Bonafede

«Siamo tutti d’accordo nel governo sul fatto che i cittadini hanno bisogno di un processo breve che abbia tempi veloci e certi. Questo è il primo passo di una riforma del processo penale che sarà un processo breve. La norma sulla prescrizione, approvata adesso nel ddl anticorruzione, entrerà in vigore insieme alla riforma del processo penale. Rimane lo stop dopo la sentenza di primo grado, come avevamo detto, per tutti i reati». 

Ma l’accordo crea tensione alla Camera. Alla sala del Mappamondo, dove da giorni sono riunite congiuntamente le commissioni Affari Costituzionali e Giustizia, si è addirittura sfiorato lo scontro fisico tra i rappresentanti dell’opposizione, che hanno contestato la regolarità della votazione.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori