VIDEO – Ira di Spataro contro Salvini, “Con il tweet messa a rischio l’operazione sulla mafia nigeriana”

“Anche a Torino altri 15 mafiosi nigeriani fermati dalla polizia”. Il tweet del ministro dell’Interno Matteo Salvini alle 8.57 del mattino, postato per congratularsi con la polizia di Stato per gli arresti, quando le operazioni erano ancora in corso. Su facebook il ministro sminuisce il procuratore: “Vada in pensione”.

In una nota il capo della Procura di Torino: “La diffusione della notizia contraddice prassi e direttive vigenti nel Circondario di Torino secondo cui gli organi di polizia giudiziaria che vi operano concordano contenuti, modalità e tempi della diffusione della notizie di  interesse pubblico, allo scopo di fornire informazioni ispirate a criteri di sobrietà e di rispetto dei diritti e delle garanzie spettanti agli indagati per qualsiasi reato“.

 

Nel suo tweet Salvini definisce “mafiosi” i quindici nigeriani e Spataro puntualizza: “La polizia giudiziaria non ha fermato ‘15 mafiosi nigeriani’, ma sta eseguendo un’ordinanza di custodia cautelare emessa ” e soprattutto “il provvedimento restrittivo non prevede per tutti gli indagati la contestazione della violazione dell’art. 416 bis c.p.”, cioè l’accusa di associazione a delinquere di stampo mafioso. “Coloro nei cui confronti il provvedimento è stato eseguito non sono 15 e le ricerche di coloro che non sono stati arrestati è ancora in corso”, aggiunge.

Di seguito il video sulla pagina ufficiale di Matteo Salvini in cui risponde al procuratore Spataro.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori