Voto in Congo, domina l’opposizione di Tshisekedi

Félix Tshisekedi, candidato dell’opposizione democratica della politica congolese, ha trionfato alle prime presidenziali.

Il voto, avvenuto per la prima volta senza spargimenti di sangue nella storia della Repubblica democratica dai tempi della sua indipendenza, nel 1960 ha visto vincere il candidato dell’opposizione su Kabila, l’ex ministro dell’Interno, Emmanuel Ramazani Shadary, e assieme a lui anche l’altro candidato dell’opposizione, e Marty Fayulu, ex tycoon petrolifero.

In questo Paese-continente di 80 milioni di abitanti, la cui superficie ricopre 2,3 milioni di chilometri quadrati, e poverissimo malgrado le sue enormi ricchezze naturali, la Commissione elettorale aveva acquistato dalla Corea del Sud ben 106mila macchinari per il voto elettronico.

Share This:

Giuseppe Secondulfo

Mi chiamo Giuseppe Secondulfo e sono uno studente laureando in lingue e letterature straniere presso l’Università di Napoli l’Orientale. Amo scrivere di calcio, reportages, e di attualità estera di cui sono un grandissimo appassionato. Nel tempo libero amo leggere, guardare documentari sull’arte, la cucina, approfondire la conoscenza delle lingue straniere e viaggiare. Sono un appassionato, oltre che del calcio, anche di tennis e di basket.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori