Siria, attacco kamikaze fa strage a Manbij

E’ di almeno 16 morti il bilancio dell’attentato suicida che ha preso di mira oggi Manbij, località nel nord della Siria. 

Una forte esplosione avvenuta questa mattina nella città di Manbij, nella Siria settentrionale, ha colpito le forze della coalizione anti-Isis a guida Usa. Secondo l’Osservatorio siriano per i diritti umani, si sarebbe trattato di un attentato kamikaze, avvenuto nel ristorante “I principi” (Kasr al-Umara) nel centro della città. Almeno 16 persone hanno perso la vita. Tra queste, riportano siti in lingua araba, anche 4 soldati statunitensi.  Fonti curde hanno riferito che l’attentato è avvenuto intorno alle 13 ora locale, quando un uomo in abiti civili si è avvicinato ai militari americani e si è fatto esplodere. I soldati Usa erano a piedi nella zona del mercato, vicino al ristorante.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori