Sold out in 24h per Bocelli al San Carlo

I biglietti per il concerto-evento di Andrea Bocelli al Teatro San Carlo a Napoli, previsto per lunedì 20 maggio, sono andati esauriti nel giro di un giorno e di una notte.

Dopo tredici anni di lontananza dal palcoscenico del San Carlo, Andrea Bocelli torna nella città partenopea, ed è subito tutto esaurito.

La direzione del teatro partenopeo ha chiesto al tenore toscano di poter replicare il recital lirico ed è stata aggiunta, in cartellone, una seconda data, mercoledi’ 22 maggio.

Il programma prevede brani da Gaetano Donizetti a Giacomo Puccini, da Charles Gounod e Jules Massenet a Giuseppe Verdi -con l’orchestra del San Carlo diretta da Eugene Kohn e la partecipazione del soprano Maria Aleida.

«Napoli è la città della musica e dell’amore» spiega il tenore reduce dal trionfo sanremese. «Che io ami la città, la sua canzone a cui ho dedicato l’intero album Incanto, ma anche la sua bellezza naturale, artistica, storica, culturale, non lo devo nemmeno ripetere, credo»

Nel volume “The 10 Best of Everything”, edito dal National Geographic, il teatro San Carlo è stato inserito tra i 10 più belli al mondo, ma non tutti sanno che  è il più antico d’Europa ancora in attività, nonché uno dei più capienti d’Italia. 

Non c’è nulla in tutta Europa che non dico si avvicini a questo teatro, ma ne dia la pallida idea. Gli occhi sono abbagliati, l’anima rapita” scriveva Stendhal nel 1817, a proposito del “Massimo Partenopeo”.

Mai parole furono più chiare di queste per descrivere lo splendore e la magnificenza del Teatro San Carlo di Napoli fondato nel 1737 per volontà di Carlo III di Borbone e ricostruito dopo il devastante incendio del 13 febbraio 1816. 

A seguito del nefasto evento del teatro rimasero soltanto i muri perimetrali e il corpo aggiunto. Grazie ai lavori di restauro condotti dall’architetto Antonio Niccolini, la ricostruzione, non solo riportò il “Massimo Partenopeo” all’originale splendore ma rese l’acustica, già giudicata eccellente, pressoché perfetta e pronta a riospitare tutti i più grandi artisti.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori