Iran: uccisione del generale Soleimani, mandato d’arresto per Donald Trump

La procura di Teheran ha emesso un mandato d’arresto per il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, e per altri 36 cittadini tra cui alti funzionari dell’amministrazione americana, per l’omicidio del generale iraniano Qassem Soleimani.

Qassem Soleimani è stato ucciso in un raid Usa all’aeroporto di Baghdad il 3 gennaio scorso. Ali Alqasimehr, procuratore di Teheran, ha spiegato ai giornalisti che le accuse sono “di omicidio e terrorismo” e che il processo contro Trump andrà avanti anche dopo la fine della sua presidenza. Non ha detto al momento chi siano gli altri oltre 30 ricercati, ma ha specificato che l’Iran ha inoltrato una richiesta di collaborazione all’Interpol perché emetta un “red notice”, una allerta rossa per i ricercati sotto accusa, che significa il livello di allerta più alto dell’agenzia. Questa procedura non obbliga gli Stati che aderiscono all’Interpol ad arrestare o a estradare i sospettati.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori