Julie Italia, Marangio: ” In Champions vedo l’Inter e l’Atalanta”

Il giornalista Enzo Marangio è intervenuto in diretta a “Donne Nel Pallone”, programma di Sonia Sodano in onda su Julie Italia, canale 19 del digitale terrestre.

marangio<< Zona Champions? Intanto sicuramente se dovessi dire come finisce la Champions vedo sicuramente l’Inter e l’Atalanta. L’Atalanta perché, l’ha conquistata con il pareggio a Torino; serviva per stare più tranquilla e a seguire chiuderà poi con il Sassuolo . Tutti pensavano che l’Inter  fosse l’anti-Juventus e abbiamo visto com’è scemata scendendo anche la quarto posto che L’inter dovrà difendere e non sarà semplice. Perché dovrà affrontare L’Empoli, che è in condizioni migliori rispetto all’Inter, e non la vedo una gara così scontata. Io, comunque non darei per scontata la vittoria dell’Inter anche se credo che prevarrà  la qualità tecnica dell’Inter, il fattore campo, tutte cose che potrebbero condurla alla zona salvezza. >>

<<Zona Salvezza? Ha visto inaspettatamente anche la Fiorentina, che secondo me deve ringraziare che manca una giornata al termine, perché nello stato in cui si trova, io credo che sarebbe stata una discesa quasi inesorabile. Perché l’Empoli starà guadagnando tanto e deve ringraziare, ripeto, che manca una giornata. Si salverà forse, solo perché non ci sarà più tempo per l’Atalanta e l’Empoli di guadagnare punti.>>

<<L’Inter – Napoli al San Paolo? Non mi aspettavo un Inter così. Spalletti ha delle colpe in comunicazione non è stato fenomenale. Però anche l’Inter ha le sue responsabilità, importanti. Comunque Spalletti  si è trovato a gestire caso Icardi, gestito male dalla società e ancora altri casi. E’ chiaro che adesso se la società non lo protegge da quelle inevitabili voci di mercato è un paradosso. Ma anche il cammino dell’Inter ha questi caratteri, se ci fate caso L’inter deve vincere perché Spalletti deve consegnare L’ Inter a Conte in  Champions. >>

<<La panchina della Juventus? E’ un enigma, la Juventus non fa mai trapelare, in questo è molto brava nella comunicazione, con largo anticipo il nome. La cosa che è certa se non è venuto il nome fuori ancora adesso il nome è perché si tratta di un allenatore ancora in attività. Quindi non è il Conte della situazione non è il Muorinho della situazione ma è uno dei profili di cui si parla è riconducibile a Flop, Sarri e Guardiola. C’è stato un approccio con Guardiola ma non ha avuto alcun esito, invece con Sarri c’è un’apertura diversa anche da parte della società.>>

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori