La Juventus rimanda la festa scudetto. Roma e Napoli, che lotta per il secondo posto

Ricordate quando appena un mese fa scrivevamo di una serie A da sbadigli ? Ecco, finalmente, e solo nel finale di questa stagione, possiamo scrivere che le emozioni nel massimo campionato sono arrivate.

Doveva essere la giornata dello scudetto alla Juventused invece, un altro pareggio, condanna i bianconeri ad un’altra settimana di attesa. La squadra di Allegri può vincere lo scudetto proprio a Roma e proprio contro la diretta concorrente al titolo.

Il derby di Torino: i granata di Mijailovic hanno giocato un grande derby della Mole e la Juventus si è salvata solo a tre minuti dalla fine grazie al gol del solito Higuain che salva la sua squadra da una sicura sconfitta. Partita ricca di polemiche con Valeri (ancora lui dopo la semifinale di andata di coppa Italia con il Napoli n.d.r.) a favorire i bianconeri. Espelle Acquah, centrocampista granata, dopo un fallo inesistente e condanna il Torino a giocare praticamente tutto il secondo tempo in dieci uomini, il reso come scritto lo fa Higuain. Scudetto, quindi, rimandato per la Juventus.

Questione secondo posto: bella ed avvincente la lotta per il secondo posto. Roma e Napoli vincono alla grande le loro partite e saranno gli ultimi 270 minuti a decidere chi tra le due squadre andrà ai gironi diretti di Champions League. La terza, ricordiamolo, dovrà affrontare i preliminari ad agosto 2017. Il Napoli al San Paolo strapazza il Cagliari di Rastelli. Troppo pochi i tre gol segnati alla squadra sarda, se la partita fosse finita con un 6-1, nessuno avrebbe potuto dire niente. E’ un Napoli che dà spettacolo ed abbiamo contato addirittura 13 palle gol in tutta la partita. Mertens, nel giorno del suo trentesimo compleanno, manda ancora un grande messaggio a De Laurentiis. Lui, vuole restare a Napoli ed a breve il suo contratto dovrebbe essere rinnovato fino al 2021.

La Roma, contro uno scarsissimo Milan, vince a San Siro per 1-4. E’ forte la Roma, non c’è dubbio su questo,  ed in contropiede chiude presto il match, ma dalla squadra di Montella ci si aspettava un approccio alla partita sicuramente diverso. Il prossimo match sarà decisivo per la conquista del secondo posto: Roma-Juventus all’Olimpico e Torino-Napoli saranno due partite sicuramente spettacolari e ricche di gol.

In Europa League ci va la Lazio a prescindere dalla finale di Coppa Italia: gli uomini di Simone Inzaghi strapazzano la Sampdoria per 7-3 e meritano la qualificazione al torneo continentale. L’Atalanta, l’altra squadra candidata alla qualificazione Europa League pareggia ad Udine ed a meno di sorprese finali, sarà la squadra di Gasperini a rappresentare l’Italia nel torneo.

Le milanesi: sono queste le squadre che ormai hanno proprietà cinese ? L’Inter perde nuovamente ed il finale di stagione è davvero pessimo. Zero punti negli ultimi tre incontri e contro il Genoa arriva ancora una delusione per i tifosi nerazzurri. Pandev, condanna la sua ex squadra e molto probabilmente il suo gol riesce a salvare il Grifone. Decisiva anche la parata di Lamanna sul rigore di Candreva. Il Milan, come già scritto, perde malamente in casa contro la Roma e non crediamo possa raggiungere la qualificazione in Europa League. Stagione da dimenticare per le milanesi.

Palermo in serie B: dopo il Pescara, anche il Palermo scende in serie B. Non basta il pareggio contro il Chievo, pochi, davvero pochi i 20 punti in classifica per una squadra che era stata costruita per una salvezza tranquilla. Auguriamo ai rosanero una pronta risalita nella massima serie.

Non è finita per il Crotone, perchè i calabresi vincono a Pescara per 0-1 e rimangono attaccati al treno della speranza di rimanere nella massima serie. Non è fortunata, però, la squadra di Nicola, perchè anche l’Empoli vince e batte il Bologna in casa e rimane a distanza di sicurezza a +4 sulla squadra calabrese.

Non è più una serie A da sbadigli, ancora emozioni per i restanti 270 minuti. La Juventus domenica vincerà lo scudetto ? Chi tra Roma e Napoli andrà direttamente in Champions ?

Share This:

Massimiliano Alvino

Inguaribile sportivo, ex calciatore ed ex arbitro di calcio, giornalista da giugno 2012. Mi piace tutto quello che si chiama Sport, ma amo anche il teatro ed il cinema. Amo la musica di Jamiroquai, Trainspotting il film che rivedrei all'infinito, il Napoli la mia unica fede. Prima o poi comincerò a scrivere libri...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori