La regina dei registi italiani: Lina Wertmuller era questo ed altro

Lina Wertmuller è spenta ieri a 93 anni a Roma, nella sua casa. Era la regina indiscussa dei registi italiani, il cinema la omaggia e la ricorda.

La regina dei registi italiani: Lina Wertmuller era questo ed altro

Lina Wertmuller è stata non solo la regina dei registi italiani ma anche e, forse soprattutto, un simbolo. Si è spenta ieri, alla veneranda età di 93 anni nella sua casa di Roma. E’ stata la prima regista donna ad ottenere l’attenzione di Hollywood già nel 1977 per il suo film Pasqualino Settebellezze. Lascia alle sue spalle 23 film, tra cui i capolavori immortali come “Travolti da un insolito destino nell’azzurro mare di agosto”. Nel 2020 ha ricevuto l’oscar alla carriera, e non a caso.

Lina Wertmuller ha rappresentato qualcosa di più di una grande regista. E’ stata un’intellettuale di altissimo livello, una donna forse anche durante gli ultimi anni. Come ha sempre raccontato aveva un carattere forte e sul set, lo diceva spesso, comandava lei. E’ stata però una persona pacata, non di moltissime parole. Intervistarla è stato difficile, ci siamo riusciti qualche anno fa proprio su questo giornale.

La regina dei registi italiani aveva un piglio misterioso. Ti lasciava intendere cosa volesse dire ma non parlava per tutti, soltanto per gli intenditori. Lina Wertmuller adorava Fellini alla follia, e non mancava mai di ricordarlo, perché qualsiasi cosa le chiedessero andava sempre a finire lì. Nonostante fosse una delle più importanti registe mai vissuta si è sempre detta disponibile e ben accettava di parlare anche con profani.

Lina Wertmuller è stata un simbolo di un’Italia che è stata costretta al cambiamento da grandi personaggi come lei. Un Paese in cui la considerazione della donna era davvero basso e che, dagli anni ’70 in poi, ha visto riconosciuti importanti diritti sociali soltanto a causa di importanti battaglie, anche intellettuali. Battaglie che Lina Wertmuller ha sempre combattutto.

Segui anche le News politiche della settimana. In replica alle 15 ed alle 17 sulle frequenze di Radio Onda Music.

Share This:

Daniele Naddei

Giornalista iscritto all'ordine dei Giornalisti Pubblicisti della Campania da maggio 2014. Caporedattore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display

Cultura a Colori