Lega, Ancora guai per Siri, indagato per riciclaggio

L’ex sottosegretario è tornato nuovamente nel mirino degli inquirenti con l’accusa di aver preso una mazzetta dall’imprenditore dell’eolico Paolo Arata per favorirlo in più contesti.

Insieme a lui è stato indagato anche il suo capo segreteria.

Armando Siri risulterebbe beneficiario, nello specifico, di due mutui ritenuti «anomali», erogati dalla Banca Agricola di San Marino. Uno dei due sarebbe stato concesso per l’acquisto di una palazzina a Bresso, in provincia di Milano.

Autoriciclaggio

Secondo l’art. 648 del codice penale, «commette il delitto di autoriciclaggio chiunque, avendo commesso o concorso a commettere un delitto non colposo, impiega, sostituisce, trasferisce, in attività economiche, finanziarie, imprenditoriali o speculative, il denaro, i beni o le altre utilità provenienti dalla commissione di tale delitto, in modo da ostacolare concretamente l’identificazione della loro provenienza delittuosa».

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori