L’Italia candida “Il Traditore” di Bellocchio all’Oscar

L’annuncio delle nomination è previsto per il 13 gennaio 2020, mentre la cerimonia di consegna degli Oscar si terrà a Los Angeles il 9 febbraio 2020.

.

 

L’Italia punta su Il traditore di Marco Bellocchio con protagonista Pierfrancesco Favino nel ruolo di Tommaso Buscetta. 

 Lo ha deciso questa mattina  la commissione di selezione per il film italiano dell’Anica (Associazione Nazionale Industrie Cinematografiche Audiovisive e Multimediali). Il film che racconta la vita del pentito di Cosa Nostra, perseguitato dai suoi nemici ha incassato  oltre 4 milioni e settecentomila euro al botteghino e ha trionfato ai Nastri d’argento con sette premi.

Il regista racconta Tommaso Buscetta, il primo grande pentito di mafia che ha cambiato rapporti tra Stato e criminalità organizzata. A interpretarlo Pierfrancesco Favino. Un racconto fatto di violenze e di drammi. La storia inizia con Buscetta braccato in Brasile dai “corleonesi” di Riina e passa attraverso l’amicizia con il giudice Giovanni Falcone e la testimonianza al maxiprocesso che mise in ginocchio l’organizzazione mafiosa per concludersi, dopo le accuse al processo Andreotti, con la sua scomparsa nel 2000 a Miami, dove il “boss dei due mondi” morì per malattia e non per mano della mafia.

“Il Traditore” di Marco Bellocchio rappresenterà quindi l’Italia alla 92ma edizione degli Academy Awards nella categoria “International Feature Film Award”.

Il film di Bellocchio è stato scelto in una rosa che comprendeva Martin Eden di Pietro Marcello, Coppa Volpi a Luca Marinelli a Venezia, La paranza dei bambini di Claudio Giovannesi dal romanzo di Roberto Saviano, Il primo re di Matteo Rovere sulla storia di Romolo e Remo con Alessandro Borghi, Il vizio della speranza di Edoardo De Angelis.

 

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori