Luigi Signorini, l’uomo della finanza pubblica italiana

Luigi Signorini è il vicedirettore generale della Banca d’Italia.

Ha raggiungo questa carica dopo un percorso di laurea a Firenze e alla Harvard University e la vincita della prestigiosa borsa Mortara, grazie alla quale è giunto a Banlkitalia.

È stato nominato nel 2013, con un mandato di sei anni rinnovabili per altri sei. Fa parte del Direttorio insieme ad altri quattro membri, tra cui il governatore Visco e il direttore generale Salvatore Rossi. I quattro formano l’organo di autogoverno della Banca d’Italia. Nel 2006 venne approvata una riforma per cui l’istituto non era più guidato dal governatore, ma dall’organismo collegiale.

Signorini si occupa della finanza pubblica occupandosi, ad esempio, alle audizioni parlamentari sulla legge di Bilancio, sul Def ecc Il suo mandato, in scadenza l’11 febbraio, è stato confermato per altri sei anni il 16 gennaio dal Consiglio superiore della Banca d’Italia.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori