Mali recupera per due volte lo svantaggio contro l’Argentina e si regala i quarti di finale, eliminando clamorosamente i sudamericani ai calci di rigore.
Decisivo l’errore dal dischetto di Chancalay, che si fa ipnotizzare da Youssouf Koità e spiana la strada agli africani. L’esultanza arriva dopo il penalty di Sissoko: ora le Aquile sfideranno l’Italia venerdì alle 18.30 per l’accesso in semifinale.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori