Manovra inviata al Quirinale, tagli alle regioni che non riducono i vitalizi

La legge di Bilancio ha ricevuto la bollinatura della Ragioniera di Stato ed è arrivata al Quirinale nella sua ultima versione. Il testo, atteso in Parlamento, contiene in totale 108 articoli, contro i precedenti 115.

La manovra è stata inviata la Quirinale. Il testo, che prevede tagli alle regioni se non riducono i vitalizi, approderà in aula alla Camera tra il 29 ed il 30 novembre dopo la discussione nelle commissioni prevista il 21 e 22 novembre.

Per quelle Regioni che non tagliano i vitalizi di presidenti e consiglieri regionali saranno ridotti dell’80% i trasferimenti, senza tuttavia toccare i fondi a Sanità, scuole per disabili e altri servizi essenziali. E’ questa la norma, a quanto si apprende da fonti del Movimento,che il M5S sta inserendo nella legge di bilancio.

“Stiamo lavorando per far crescere il nostro paese, avanti così” ha commentato il premier Conte.

Anche il ministro Tria difende la manovra e sottolinea che la crescita non risale senza uno stimolo attraverso politiche di bilancio e il dialogo con l’europa deve continuare, perché un’Italia che cresce fa bene anche all’Ue. Intanto Bruxelles in una nuova lettera ribadisce le sue preoccupazioni per la legge di bilancio già bocciata dalla commissione Ue.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori