Maturità 2020, ecco come cambierà l’esame

Ai fini dell’ammissione quest’anno saranno fondamentali anche la partecipazione alle prove Invalsi e l’alternanza scuola lavoro.

Il ministero ha diffuso la circolare sulla maturità che inizierà il 17 giugno 2020. La principale novità è il requisito delle prove Invalsi: aver sostenuto le prove scritte che valutano i livelli di apprendimento durante l’ultimo anno scolastico diventa obbligatorio per l’ammissione all’esame di Stato 2019/2020. Confermata anche l’importanza dell’alternanza scuola-lavoro, la frequenza scolastica e il profitto.

Nel testo diffuso dal Miur si parla anche della reintroduzione della traccia di storia e dell’avvio del colloquio orale mediante l’analisi, da parte dello studente, dei materiali preparati dalla commissione, eliminando il sorteggio delle tre buste.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori