Milano, raduno dell’estrema destra per il Centenario del fascismo

Un centinaio di militanti si sono riuniti per commemorare il centenario della nascita dei Fasci di Combattimento presso la cripta di Mussolini.

‘Sabato nero’ a Milano e a Prato con due diverse manifestazioni a cui hanno partecipato militanti di Casa Pound e di altre associazioni di estrema destra.

Al Cimitero Monumentale del capoluogo lombardo, alcune centinaia di nostalgici del fascismo hanno celebrato i cento anni dalla fondazione dei Fasci di combattimento.

 I manifestanti, rispettando il programma concordato con la polizia, hanno aspettato l’uscita dell’Anpi e delle altre sigle antifasciste, a cui hanno partecipato centinaia di cittadini che, davanti al Monumento al Deportato, hanno reso omaggio alle vittime del nazifascismo.

«Riteniamo grave la decisione di prefettura e questura di permettere questo pellegrinaggio di reduci», ha commentato il presidente di Anpi Milano, Roberto Cenati.

I militanti tutti con bomber nero, sistemati in file da quattro e squadrati – si sono riuniti davanti alla cripta e hanno letto i nomi dei “camerati caduti”. Hanno poi deposto una rosa e sono andati via, senza fare il saluto romano per evitare di incorrere in denunce.

Anche Prato ha avuto il suo “sabato nero” con la manifestazione promossa da Forza Nuova ‘contro l’immigrazione’.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori