Morbillo, bimbo di 10 mesi morto a Catania

Era stato ricoverato ad Acireale trasferito da due giorni nel nosocomio del capoluogo etneo per l’aggravarsi delle condizioni respiratorie e cardiocircolatorie. 

Il piccolo soffriva di un difetto cardiaco ed era stato già ricoverato dal 3 al 16 marzo per una broncopolmonite e bronchiolite. Il bimbo era nel reparto di pediatria dell’ospedale di Acireale perché affetto da morbillo, ma nel pomeriggio di mercoledì le condizioni respiratorie e cardiocircolatorie si erano aggravate tanto da richiedere il ricovero in Rianimazione.

La mamma del piccolo aveva contratto il virus, ma la fonte del contagio non è certa. Lo riferiscono più fonti mediche a Catania sottolineando che il piccolo era “fragile” sul piano della salute perché cardiopatico dalla nascita e pesava circa sette chilogrammi.
“Il tragico evento occorso al piccolo paziente, che non era nell’età da poter essere vaccinato e quindi ha contratto l’infezione da chi vaccinato non era, deve essere di monito affinché tutti capiscano che vaccinandosi si protegge non solo se stessi, ma tutta la comunità”. E’ quanto afferma il dottor Sergio Pintaudi, direttore del reparto di Rianimazione dell’ospedale Garibaldi-Centro di Catania. Nell’istituto etneo sono 218 i casi di morbillo diagnosticati, due i decessi.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori