Mosaico Romano scoperto nel Sud dell’Inghilterra: è una traccia vivida del passaggio dei Romani in Britannia

Un antico mosaico romano è stato scoperto nel sud dell’ Inghilterra. La stagione degli scavi è quasi chiusa ma, a sorpresa un gruppo di archeologi amatoriali ha rinvenuto un grande mosaico di epoca romana lungo quasi sette metri

Anthony Beeson, studioso di archeologia romana e classica e archivista dell’Association for Roman Archaeology, all’inizio era scettico sul ritrovamento del mosaico. “Era così diverso da tutto ciò che era venuto alla luce sino a questo momento nella contea”, ha aggiunto parlando con “Live Science”. Non poteva immaginare che degli archeologi dilettanti avessero in realtà per le mani una delle più importanti scoperte degli ultimi anni: un mosaico romano di IV secolo d.C. Una vivida e intatta testimonianza del passaggio dei Romani in Gran Bretagna.

Dal 2015 gli scavi portati avanti dal Boxford History Project e dal Berkshire Archaeology Research Group hanno fatto collaborare archeologi professionisti ed entusiasti dilettanti concentrando il lavoro nell’area nei pressi del villaggio di Boxford. Ciò ha permesso a giovani appassionati di archeologia di avvicinarsi al mondo degli scavi in una corsia assolutamente preferenziale. I risultati sono stati eccezionali: il mosaico rinvenuto è lungo quasi 7 metri. Sino ad ora solo una parte del pannello è stato portato alla luce ma i personaggi e le creature della mitologia romana sono chiaramante visibili. Stando alle primi valutazioni sulla scena rappresentata si tratta del personaggio mitologico Bellerofonte alla corte di Iobate o di Proteo.
In basso nel mosaico una chimera, la mitologica creatura con la testa di leone, il corpo di capra e la coda di serpente che sputava fuoco. Nelle leggende greche Bellerofonte fu mandato ad uccidere la chimera e la scena mostra il momento in cui la belva è pronta ad attaccare.
Il mosaico potrebbe ritrarre anche l’eroe greco Ercole mentre combatte contro un centauro.

L’impero romano invase l’antica Britannia nel 43 dopo Cristo e occupò la regione fino al 410. Mosaici di diversa qualità e in diversi stati di conservazione sono già stati trovati in Inghilterra ma secondo gli archeologi di Boxford questa scoperta è particolarmente significativa per la sua qualità intatta e per ciò che rivela a proposito delle persone che lo commissionarono.
Per questa stagione gli scavi sono conclusi, ma il team di archeologi pensa di ritornare sul posto il prossimo anno nella speranza di riportare alla luce altri reperti della antica Britannia.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori