La mostra Disney per tornare piccoli e preparasi al Natale

Sono iniziate le feste natalizie, le passeggiate tra i negozi, le luci, i volti sereni e rilassati dei passanti, l’odore dello zucchero filato e delle ultime castagne dei venditori lungo i marciapiedi. I bimbi cominciano a sognare, e i grandi si impegnano per mantenere vivi quei sogni ancora per un altro anno. Ma non sarebbe bello se anche gli adulti tornassero bambini in questi giorni?

Ai piccoli che siamo stati e che conserviamo nei ricordi in fondo al cuore, è dedicata la mostra “Sogno e Avventura”, ospitata a Milano da Wow Spazio Fumetto per tutte le feste di Natale fino a febbraio.

80 anni di principesse nell’animazione Disney esposte in mostra per omaggiare le eroine del cinema e in occasione del compleanno di “Biancaneve e i Sette Nani”. Ebbene sì, dal 1937 sono ormai passati 80 anni e Biancaneve oggi sarebbe una dolce nonnina.

 Biancaneve, Cenerentola, Aurora, Belle, Ariel, Jasmine, Mulan, Pocahontas, fino alle più recenti Rapunzel, Tiana, Merida, Elsa e Anna saranno protagoniste di disegni, photo set, giochi, video e fiabe sonore. Il percorso espositivo è coinvolgente, fa tornare indietro nel tempo e dentro la favola, circondando chi vi entra di magia e rinnovato stupore.

Sono esposti i disegni originali portando alla luce collezioni private e importanti archivi. Il mondo che in ogni fiaba ruota intorno le principesse – i principi, i nemici e i piccoli aiutanti – viene indagato sin dalla genesi del mito, dai fratelli Grimm a Hans Christian Andersen, da Charles Perrault alle principesse vere, che spesso sono state anche modelli per quelle Disney! Si può scoprire come nasce un film d’animazione osservando i materiali originali e alcuni video esplicativi, meravigliandosi del mutamento delle tecniche e dei mezzi in ottanta anni.

I suggestivi disegni a mano raccontano le originali “Biancaneve e i Sette Nani”, il digitale “Disney Frozen”,  i capolavori eterni “La Bella addormentata nel bosco”, “La Sirenetta”, “La Bella e la Bestia” e “Rapunzel”. Ma non finisce qui, il coinvolgimento è assicurato da tanti incontri organizzati durante tutta la durata della mostra. Questi laboratori didattici hanno come scopo ultimo la racconta fondi per la costruzione di una sala cinematografica nell’Ospedale Niguarda di Milano e fa parte del progetto MediCinema. Ma ci sono anche tanti i giocattoli e gadget sia d’epoca che moderni e molto altro ancora.

La mostra, che gode della preziosa collaborazione di “The Walt Disney Company Italia”, oltre ai disegni originali, permette di poter vedere anche il rarissimo manifesto cinematografico del 1938 – collezione Bonifacci – e i giornali americani dell’epoca che promuovevano l’uscita del film. Si potranno ammirare le splendide strisce della versione a fumetti di Porter, ma anche le tavole originali delle storie a fumetti “Biancaneve e Verde Fiamma” e “I Sette Nani e il trono di diamanti”, che il grande Scarpa disegnò negli anni ’50. Fino ad arrivare alle diverse edizioni dei film di animazione.

E se siete di quelli che non si ricordano mai il nome di uno dei 7 nani? Niente problema, la mostra pensa anche a voi e propone un giochino simpatico per cominciare a ricordarli tutti! Ogni principessa viene rappresentata da un oggetto e una gigantografia e viene dato spazio e risalto anche ai loro piccoli aiutanti, ai temi ricorrenti dei baci e dei vestiti. Infine è stato allestito anche un photo set davvero speciale, un vero trono su cui ci si può sedere con dietro uno sfondo di un palazzo da favola!

Ma, come i bambini sanno e gli adulti dimenticano troppo spesso, finzione e realtà non hanno confini ben definiti. Un po’ di realtà c’è anche nel magico mondo Disney. I modelli che hanno ispirato in qualche dettaglio caratteriale o aspetto fisico le nostre eroine spesso sono state principesse o eroine reali.  La mitica principessa Sissi non si tagliò mai i capelli proprio come Rapunzel, Cleopatra fu portata al cospetto di Cesare avvolta in un tappeto proprio come Aladdin viene portato da Jasmine sul simpatico tappeto volante. La principessa di Monaco Charlène è stata campionessa di nuoto facendo innamorare il principe Alberto uscendo dall’acqua, proprio come Ariel strega il simpatico principe Eric, sovrano di un piccolo regno sul mare che ricorda tanto Monte-Carlo.

Tuttavia, forse, è più importante ricordare che anche nel mondo reale c’è un po’ di magia, bisogna solo ricordarlo e cercarla nei posti giusti.

 

SOGNO E AVVENTURA

Wow Spazio Fumetto, Milano

14/10/2017 – 25/02/2018

Orari

martedì a venerdì 15-19

sabato e domenica 15-20

Biglietti

Intero 5€

Ridotto 3€ – bambini da 4 a 10 anni, over 65, disabili, gruppi min 15 persone

Convenzionati 4€

Gratuito – abbonati Musei Lombardia Milano, bambini fino a 3 anni, tesserati Wow, accompagnatore per disabili, giornalisti ed operatori del settore accreditati

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori