‘Motherless Brooklyn’, film di apertura della Festa del Cinema di Roma

Il nuovo film di Edward Norton, ‘Motherless Brooklyn – I segreti di una città’, sarà il film di apertura della kermesse che si svolgerà dal 17 al 27 ottobre all’Auditorium Parco della Musica.

Il nuovo film da regista di Edward Norton, Motherless Brooklyn – I segreti di una città, sarà il film di apertura della quattordicesima edizione della Festa del Cinema di Roma.

L’ha annunciato il direttore artistico Antonio Monda con Laura Delli Colli, presidente della Fondazione Cinema per Roma, d’intesa con il direttore generale Francesca Via.

“Motherless Brooklyn – I segreti di una città è un magnifico noir, nella tradizione del miglior cinema classico americano, che rende magnificamente il bellissimo romanzo di Jonathan Lethem – ha detto Antonio Monda –, Edward Norton dirige con mano sicura e sguardo lucido una storia eterna di ambizione, corruzione e razzismo. È un grande onore aprire la Festa del Cinema con un film di tale qualità”.

Il cinema italiano ha avuto un impatto enorme sui miei gusti e le mie aspirazioni da cineasta – ha affermato Norton -, e quindi aprire la Festa del Cinema di Roma con il mio film è la realizzazione di un desiderio. È davvero un grande onore e ne sono estremamente felice. E credo che, sebbene si tratti di un’epopea americana e di un noir ambientato a New York, il pubblico italiano sentirà immediatamente la risonanza dei temi nell’ambito del loro vissuto più recente”.

Il tre volte candidato all’Oscar Edward Norton (Birdman, American History X, Schegge di paura) ha diretto, scritto, prodotto e interpretato il film, a ben diciannove anni di distanza dal suo esordio dietro la macchina da presa, Tentazioni d’amore.

Tratto dal romanzo Motherless Brooklyn di Jonathan Lethem, diretto ed interpretato da Edward Norton. Al cast si uniscono Willem Dafoe, Bruce Willis, Alec Baldwin, Gugu Mbatha-Raw, Leslie Mann, Bobby Cannavale, Fisher Stevens e Cherry Jones.

Ambientato nella New York degli anni ’50 ed è la storia di Lionel Essrog, un investigatore privato affetto dalla sindrome di Tourette e con un carattere molto solitario. Nonostante i pochi indizi a disposizione, l’uomo indaga sulla morte di Frank Mina, suo amico e mentore. Armato solo di pochi indizi e della sua mentalità ossessiva, Lionel svela lentamente dei segreti gelosamente custoditi che tengono in equilibrio il destino dell’intera New York. Dai night club di Harlem ai bassifondi di Brooklyn, fino ai dorati e lussuosi salotti di potenti finanzieri, l’investigatore si ritrova faccia a faccia con i più pericolosi delinquenti della città, pronto ad affrontarli pur di onorare la memoria del suo amico e salvare l’unica donna che forse potrebbe aiutarlo.

Il film uscirà nelle sale italiane il 7 novembre 2019, intanto possiamo goderci il trailer!

Tra i film in uscita al cinema e quelli ancora in sala, ecco gli imperdibili della settimana:

Ad Astra: fantascienza, diretto da James Gray, con protagonista Brad Pitt Al cinema dal 26 settembre 2019.

L’astronauta Roy McBride ha il compito di ricercare per la galassia il padre scomparso sedici anni prima in una missione tesa a trovare la vita aliena. L’uomo rappresenta una grande minaccia per tutta l’umanità, incaricato di smantellare il progetto di suo padre e salvare il mondo dalla catastrofe, l’audace Roy parte dunque alla volta di Nettuno alla ricerca di indizi sul fallimento della missione paterna.

Rambo: Last Blood: azione, avventura, diretto da Adrian Grunberg, con Sylvester Stallone e Paz Vega. Al cinema dal 26 settembre 2019.

Quinto capitolo della leggendaria serie che vede il ritorno di Sylvester Stallone nei panni di John Rambo. Ritroviamo il veterano,nel ranch di famiglia dove può finalmente trascorrere una vita tranquilla. Ben presto però il suo destino lo strapperà alla quiete e lo riporterà a scatenare l’inferno contro un ultimo nemico. John Rambo dovrà infatti affrontare il suo passato e rispolverare le sue abilità di combattimento. Tornerà in azione per salvare la nipote (Yvette Monreal), rapita da un cartello messicano coinvolto nel commercio sessuale di ragazze nelle zone dell’Est.

Vivere: drammatico, diretto da Francesca Archibugi, con Micaela Ramazzotti e Adriano Giannini. Al cinema dal 26 settembre 2019.

La piccola Lucilla Attorre soffre di asma psicosomatica: la madre Susi, insegnante di danza ad un gruppo di “culone che vogliono dimagrire”, è sempre di corsa e trascina qua e là la sua bambina; il padre Luca è un giornalista freelance “stronzo e sfigatello” con un debole recidivo per le donne; e il fratellastro Pierpaolo è il ricco e viziato erede di una dinastia di avvocati ammanicati con la politica. In questo quadretto casca nel mezzo Mary Ann, irlandese e studentessa di storia dell’arte, ragazza alla pari per la piccola Lucilla. Testimone (quasi) silenzioso degli andirivieni della famiglia è il vicino Perind, un tipo inquietante dalle strane abitudini. Riusciranno gli Attorre a sopravvivere o il loro nucleo familiare esploderà definitivamente?

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori