MotoGP, test Sepang 2019: le novità della prima giornata

Scatta oggi la prima giornata di test ufficiali di Sepang, che vedrà tutti i piloti della griglia MotoGP in pista.

In casa Ducati, il ruolo di numero è designato, al di là delle smentite. Sarà Andrea Dovizioso a lanciare il guanto di sfida a Marc Marquez e alla Honda. Il forlivese, reduce dai due secondi posti negli ultimi due campionati, vuol puntare al bersaglio grosso. Sepang dovrà dare indicazioni concrete anche a Valentino Rossi e alla Yamaha. Il “Dottore” viene da un’annata nella quale non è mai salito sul podio più alto. Un digiuno al quale non era abituato. Una M1 con una veste un po’ diversa, simile a quelli di un altro amore del “46”, vale a dire l’Inter. La moto nerazzurra, tra le mani del nove volte campione del mondo, ci si augura sia veloce e consistente, qualità che nel 2018 si sono viste decisamente poco. Scende in pista per i primi test dell’anno con un casco dedicato, con la nuova grafica Winter Test 2019 che va ad aggiungersi alla sterminata collezione di AGV del “Dottore”. Pista GP R vestirà una grafica dai colori fluorescenti come il giallo, da sempre distintivo di Rossi, il verde, il fucsia e l’arancione. Immancabili il Sole e la Luna, ora stilizzati sul fronte della calotta con un sottile ma riconoscibile tratto blu. La ventennale accoppiata Rossi-Drudi ha optato per un design acceso e accattivante che attira l’attenzione dentro e fuori il circuito. Il casco è disegnato a larghe pennellate sovrapposte che si accompagnano ad un 46 scritto con effetto “a mano libera”; un design movimentato che si differenzia dalla sobria grafica Soleluna utilizzata durante lo scorso Campionato. Intanto si procede con una HRC incerottata: Jorge Lorenzo out per la frattura allo scafoide del polso sinistro e Marquez non al 100% dopo l’operazione alla spalla in dicembre. C’è da scommettere che l’asso nativo di Cervera non mancherà all’appello ma di sicuro il programma in termini meramente quantitativi ne risulterà influenzato. Sarà compito del collaudatore Stefan Bradl supplire, nei limiti del possibile, alle funzioni del maiorchino per fornire più informazioni possibili ai box. 

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori