Napoli, Ancelotti: «il doppio pareggio è positivo»

Il tecnico del Napoli resta positivo dopo il pareggio con il PSG “Ora abbiamo un piccolo vantaggio su di loro in caso di arrivo a pari punti, il girone è equilibrato”. Buffon “Venire a Napoli e vincere facilmente non è facile, non ho mai visto nessuno farlo”.

Il merito del pareggio è di Lorenzo Insigne che porta avanti  il Napoli sempre più vicino alla meta. Infatti se il PSG perdesse o pareggiasse in casa con il Liverpool la qualificazione sarebbe già aritmetica con un turno di anticipo.

ANCELOTTI

Analizzando la partita Ancelotti ha dichiarato :”Nel primo tempo abbiamo avuto un atteggiamento un po’ troppo prudente e abbiamo lasciato spazio ai loro due centrali. Nel secondo, anche perché dovevamo recuperare lo svantaggio, abbiamo messo pressione sulla loro difesa e le cose sono andate meglio. Abbiamo disputato 20′ di altissimo livello e nel finale di gara abbiamo cercato di controllare. In questo girone dovremo sudare sino alla fine. Il gol subito da Bernat? È proprio vero che i miei ex giocatori mi castigano sempre quando li affronto: oggi ha segnato Bernat, che non ha mai fatto un gol in vita sua“, ha concluso l’allenatore del Napoli.

CALLEJON

Lo spagnolo è contento del risultato :” Il pareggio è un risultato giusto ed è un risultato importante, perché non dovevamo perdere. Nel nostro girone è ancora tutto aperto. Ora contro la Stella Rossa dovremo dare il massimo perché ci sono in palio punti importantissimi. Dopo il sorteggio ci davano per morti ma noi siamo ancora vivi e bisogna crederci fino alla fine“.

BUFFON

Nonostante abbia procurato il fallo che ha permesso ad Insigne di pareggiare, Buffon si dice soddisfatto: “Il pareggio per 1-1 è un risultato giusto perché venire a Napoli e vincere facilmente non l’ho mai visto fare a nessuno. Anche perché, come raccontavo ai miei compagni, a Napoli ho vinto solamente due volte durante il corso della mia carriera. Abbiamo disputato un gran primo tempo, nel quale loro hanno cercato di addormentare il match e di gestire la palla; poi invece ci hanno messo in difficoltà. Noi siamo riusciti a rimanere compatti e a dare l’impressione di essere una squadra solida: ingrediente fondamentale per arrivare lontano in Champions“. Sul fallo da rigore commesso su Callejon dice: “Nessuna protesta? Difficile che protesti se non si tratta di un qualcosa di particolare: il rigore c’era. Il sorriso a Insigne prima del tiro? Sorridevo solamente io, lui no: aveva altro a cui pensare in quel momento…

 

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori