Napoli torna agli anni 50 per le riprese della serie ‘L’amica geniale’

Sono iniziate il 12 Marzo 2018 a Napoli le riprese per “The Napolitan Novels” diretta da Saverio Costanzo, la serie tv tratta dal romanzo “L’amica geniale” della scrittrice napoletana Elena Ferrante.

Dalle opere di Elena Ferrante sono già state tratte alcune trasposizioni cinematografiche, L’amica Geniale è invece la prima trasposizione televisiva delle opere dell’autrice.

L’ambizioso progetto televisivo, già pre-venduto in mezzo mondo, si svilupperà lungo un arco narrativo di ben quattro stagioni per un totale di 32 episodi, in modo da trasporre in immagini l’intera quadrilogia-bestseller della Ferrante, la misteriosa scrittrice napoletana che, da sempre, cela la sua vera identità dietro l’anonimato.

La serie, si sofferma in questa prima fase sul primo libro “L’amica geniale” appunto, otto episodi, diretti da Saverio Costanzo, produzione Hbo-Rai, e da Lorenzo Mieli e Mario Gianani per Wildside e Domenico Procacci per Fandango.

Protagoniste sono Elena e Raffaella, meglio note come Lenù e Lila, due amiche che crescono in un rione della periferia di Napoli, tra povertà e degrado. Quando l’amica più importante della sua vita sembra essere scomparsa senza lasciar traccia, Elena Greco, una signora ora anziana immersa in una casa piena di libri, accende il computer e inizia a scrivere la storia della loro amicizia. Ha conosciuto Raffaella Cerullo, che lei ha sempre chiamato Lila, in prima elementare, nel 1950. Ambientata in una Napoli pericolosa e affascinante, inizia così la loro storia che copre oltre sessant’anni di vita e che tenta di raccontare il mistero di Lila, l’amica geniale di Elena, la sua migliore amica, la sua peggiore nemica. Dopo i primi mesi di riprese alla periferia di Caserta, nell’ex area industriale Saint Gobain, a Marcianise, trasformata in studios cinematografici, da lunedì, e per due settimane, ciak a Napoli.

La galleria Principe e Piazza Plebiscito sono ritornate alla fine degli anni ’50 per realizzare alcune sequenze dello show. Palazzo Gravina è invece il luogo prescelto per ricostruire la tanto ricercata scuola degli anni Cinquanta di Lenù e Lila. A interpretare Elena e Lila bambine, sono rispettivamente Elisa Del Genio e Ludovica Nasti, mentre Margherita Mazzucco e Gaia Girace saranno le due protagoniste adolescenti.

Secondo le prima indiscrezioni, tutta la serie sarà girata in dialetto napoletano, per poi essere esportata negli Stati Uniti. La serie, però, non verrà doppiata, ma arriverà in America in italiano con i sottotitoli.

Non c’è ancora una data precisa per quanto riguarda il debutto della serie, si spera però entro quest’anno!

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori