Un assistente alla produzione di Netflix è stato assassinato mentre si trovava a Temascalapa, al confine con lo stato dell’Hidalgo , in Messico, per i rilevamenti per la prossima serie del famoso telefilm Narcos.

La procura afferma che, probabilmente, i sicari hanno pensato stesse raccogliendo informazioni sulla zona. Proprio come sarebbe potuto accadere nella serie tv, che vedeva Pablo Escobar come protagonista, il corpo di Carlos Muñoz Portal, 37 anni, è stato ritrovato  nel bagagliaio della sua auto, crivellato di colpi, in un’area isolata del paese. Oltre che per la serie di Netflix aveva trovato i set per ‘Spectre’, ‘Sicario’, ‘Fast & Furious’ e Apocalypto.  Questo omicidio potrebbe influire sulla decisione della produzione di tornare a girare la serie in Colombia, eliminando centinaia di posti di lavoro per i messicani.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori