Neonato dimesso dall’ospedale muore di polmonite. Omicidio colposo?

Ipotesi di omicidio per un neonato di soli 20 giorni. La Procura di Torino per questo caso ha aperto un’inchiesta a carico di ignoti di omicidio colposo.

Il bambino pochi giorni dopo la sua nascita ha iniziato a tossire fortemente, rifiutava il latte e dormiva praticamente tutto il giorno hanno spiegato i genitori. Hanno quindi deciso di portarlo in ospedale per verificare lo stato della sua salute. I medici, successivamente alla visita, hanno prescritto un aerosol e lo hanno dimesso rilasciando un referto. Si trattava di rinite, questa era la diagnosi, e raccomandavano oltre all’ aerosol, i lavaggi nasali e pasti frequenti. Infine era indicato un ulteriore controllo medico entro due giorni. Purtroppo, il piccolo Giacinto, è andato via proprio durante quelle 48 ore.

I genitori residenti a Torino, hanno chiamato il 118, quando lo stato di salute del bambino stava peggiorando, ma, una volta giunto all’ospedale, è morto.

Il medico legale Francesco Bison, successivamente all’autopsia effettuata sul corpicino, ha ipotizzato che il neonato sia stato colpito da una broncopolmonite fulminante.

Le cause del decesso definitive si avranno solo successivamente ad una serie di analisi approfondite.

I bambini nei primi giorni della propria vita potrebbero avere organi anche poco sviluppati e quindi la loro salute deve essere monitorata costantemente. Anche alcuni sintomi che potrebbero sembrare banali sono un campanello di allarme.

Il piccolo Gicinto poteva essere salvato? I medici hanno fatto tutto ciò che potevano? Si è trattata di una vera e propria tragedia che forse poteva essere evitata.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori