Nuova scossa di terremoto nelle Filippine, magnitudo 6,3

Il sisma è stato registrato nel centro del Paese, 13 chilometri a est di Tutubigan.

La terra continua a tremare. Una violenta scossa di terremoto, di magnitudo 6.3, ha colpito la parte settentrionale delle Filippine, dopo quella di ieri che ha provocato almeno 11 morti.

Stamattina il sisma è stato registrato nel centro del Paese, 13 km a est di Tutubigan, ad una profondità di 70,2 km, per ora non si hanno notizie di danni o vittime.

Il potente sisma di ieri ha creato smottamenti, ha danneggiato una chiesa barocca del Seicento a Lubao, ha bloccato le ferrovie dell’isola di Luzon e l’aeroporto Clark, alle porte di Manila.

Ma è soprattutto fra gli alti grattacieli del centro di Manila che si è scatenato il panico. Alcuni video mostrano altissimi palazzi, tra questi alcuni alberghi di lusso, ondeggiare e produrre delle vere e proprie spettacolari cascate grazie all’acqua delle piscine sui tetti.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori