Omicidio Ruggiero, ritrovato il corpo di Vincenzo

Ritrovati i resti di Vincenzo Ruggiero, attivista per i diritti LGBT ucciso lo scorso 7 luglio nel Casertano.

L’assassino reo confesso, Ciro Guarente, ha mentito fino all’ ultimo momento sull’ ubicazione del cadavere,  trovato ieri dai carabinieri di Aversa in una sorta di garage adibito ad autolavaggio nel quartiere Ponticelli di Napoli. Il corpo era stato sezionato, privato della testa e degli arti e poi cosparso di acido. I parenti, giunti sul luogo del ritrovamento, non hanno potuto avvicinarsi al cadavere. Ancora incerte le dinamiche dell’ omicidio il cui movente sembra essere la gelosia. Intanto è stato arrestato Ciro Guarente, fermato sabato scorso con l’accusa di omicidio premeditato e occultamento di cadavere.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori