A Ferrara nelle prime ore di questa mattina un uomo di 77 anni, antiquario di professione, ha ucciso la moglie di 73 anni e il figlio di 48.

L’abitazione dove è avvenuta la tragedia, in pieno centro, è stata incendiata dall’uomo, che, uscito dalla palazzina dove risiedeva e compiute poche centinaia di metri, si è tolto la vita sparandosi.

La causa scatenante, e che spiegherebbe anche la scelta di incendiare la casa dopo gli omicidi, pare sia stata l’atteso sfratto. Infatti proprio a mezzogiorno l’ufficiale giudiziario avrebbe dovuto dare corso allo sfratto esecutivo della famiglia dall’abitazione. Il rilascio dell’immobile era stato già fissato un mese fa, poi rimandato perché ancora piena di mobili e da svuotare.

Share This:

Di Mara Auricchio

Amo l'arte in ogni sua forma ed espressione, viaggiare e caffè&chiacchiere con gli amici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori