Open Arms, Salvini andrà a processo

“Mi mandano a processo come sequestratore di persona per aver difeso i confini del mio Paese e la sicurezza degli italiani? Ci andrò a testa alta, amici. La dignità e la coerenza non hanno prezzo!”.

Il caso Open Arms finisce in Senato, con il voto ieri sulla richiesta di autorizzazione a procedere nei confronti dell’ex ministro dell’Interno Matteo Salvini, che ora sarà processato. 149 i senatori a favore, 141 i contrari e una sola astensione. In particolare, a votare perché il leghista venga giudicato in tribunale, 91 dei 92 senatori del M5S (ad astenersi la pentastellata Drago), 35 senatori del Pd, 11 senatori di Iv (7 gli assenti ier da Palazzo Madama). Contrari al processo tutti i 95 leghisti presenti, i 17 senatori di Fdi in Aula e i 54 di Forza Italia.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori