Dopo l’abbandono di Kevin Hart, avvenuto a seguito di una polemica social, gli organizzatori della serata stanno “rimescolando” le carte in tavola per trovare un host sostitutivo.

A meno di due mesi dalla cerimonia per la 91ma edizione degli Oscar, l’Academy è ancora alla ricerca di un presentatore.

Secondo quanto riportato da Variety, l’Academy of Motion Pictures Arts & Sciences in queste ore sta considerando l’ipotesi di rinunciare completamente ad un presentatore per la Notte degli Oscar 2019.

Kevin Hart ha lasciato la conduzione della Notte degli Oscar  dopo che l’Academy gli ha chiesto di scusarsi per dei vecchi tweet in cui l’attore e comico offendeva, con dei commenti sprezzanti, la comunità LGBTQ.

Hart inizialmente aveva dichiarato di non sentire il bisogno di scusarsi perché l’aveva già fatto in passato. Tuttavia nelle ore successive sono arrivate le scuse ufficiali dell’attore, che però ha reso nota la decisione di non presentare la cerimonia degli Academy Awards.

La scelta più ovvia andrebbe verso uno dei conduttori di un  “Late Night Show” statunitensi tra Jimmy Kimmel, Jon Stewart o David Letterman.

Una delle opzioni dunque sarebbe una conduzione a più mani, con diversi artisti ad alternarsi sul palco, ma nessun vero mattatore della serata, cercando di scongiurare un ulteriore calo di ascolti.

La 91esima Notte degli Oscar andrà in onda il 24 febbraio 2018. Le nomination saranno comunicate un mese prima, il 22 gennaio, con le votazioni che saranno aperte dal 7 gennaio e chiuse definitivamente una settimana dopo, il 14 gennaio.

L’ultima volta che non ci fu nessuno a condurre ufficialmente era il 1989, l’anno di Rain Man, Le Relazioni pericolose e Mississippi Burning.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori