Catalogna. Puigdemont riflette su un’alternativa all’indipendenza

Il leader della Catalogna Carles Puigdemont sembra in questi giorni aver riflettuto su una soluzione alternativa all’indipendenza.

In un’intervista rilasciata al quotidiano belga Le Soir, infatti, si dichiara favorevole a un accordo con il Governo: « È sempre possibile un accordo, sono 30 anni che lavoro per ottenere un altro tipo di rapporto tra la Catalogna e la Spagna, ci abbiamo molto lavorato ma l’arrivo di Aznar ha fermato questo percorso».

Un piccolo dietro front da parte dell’indipendentista che, però, vuole trovare una soluzione seduto al tavolo del negoziato.

L’appello che lancia all’Europa è di indagare sulla presenza o meno di abusi di diritti, sull’esempio del comportamento adottato dall’UE in precedenza con la Polonia e l’Ungheria. La richiesta di una valutazione si riterrebbe necessario perché «salta agli occhi che il Governo spagnolo non ha rispettato la carta dei diritti fondamentali».

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori