Renzi: “Nessuna guerra al vincitore delle primarie”

Domenica si vota per le primarie del PD, saranno oltre 7 mila seggi (150 all’estero, in tutti e cinque i continenti), aperti dalle 8 alle 20, mentre si eleggeranno anche i mille componenti dell’Assemblea nazionale Dem.

L’ex premier Renzi, tramite noti canali di comunicazione, ha commentato in questi termini il voto “Domenica si vota per le primarie del Pd. Auguri ai tre candidati: Martina, Zingaretti, Giachetti. Mi fa piacere che tutti e tre abbiano escluso accordi con i Cinque Stelle e ritorni al passato. Chiunque vinca non dovrà temere da parte mia alcuna guerriglia come quella che io ho subito” ha detto Renzi che poi ha concluso dicendo “Le primarie del Pd sono per l’Italia, al massimo sono contro Salvini e Di Maio. Ok, anche se votasse meno gente dell’altra volta non significa nulla: il Pd è l’unica forza politica che si affida alla democrazia, altro che piattaforma Rousseau. Grazie ai volontari dei gazebo!”.

Share This:

Giuseppe Secondulfo

Mi chiamo Giuseppe Secondulfo e sono uno studente laureando in lingue e letterature straniere presso l’Università di Napoli l’Orientale. Amo scrivere di calcio, reportages, e di attualità estera di cui sono un grandissimo appassionato. Nel tempo libero amo leggere, guardare documentari sull’arte, la cucina, approfondire la conoscenza delle lingue straniere e viaggiare. Sono un appassionato, oltre che del calcio, anche di tennis e di basket.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori