Trump Boschi Brexit Amatrice

La nostra redazione, in questo articolo, ha voluto racchiudere tutti i momenti salienti dell’anno da poco concluso. Morti celebri, premi, terremoti, attentati, vittorie e sconfitte, le Olimpiadi e la Brexit, il Portogallo e la Siria, il Referendum e il terremoto che ha devastato il centro Italia. Ecco, in ordine cronologico, i fatti più importanti che hanno caratterizzato il 2016.

GENNAIO – 6 gennaio: la Corea del Nord ha annunciato di aver condotto un test nucleare facendo esplodere una bomba all’idrogeno. Si tratta del primo test condotto da Pyongyang con un ordigno di questo tipo, causando una rivolta, più che altro mediatica, del mondo occidentale.
10 gennaio: è morto all’età di 69 anni il cantautore britannico David Bowie, da tempo malato di cancro. E’ stato autore – fra le altre – di “Heroes” e “Space Oddity”.
11 gennaio: il calciatore argentino del Barcellona Lionel Messi ha vinto il suo quinto Pallone d’Oro. Messi ha preceduto sul podio Cristiano Ronaldo e il compagno di squadra al Barcellona Neymar.
12 gennaio: un uomo legato all’Isis si è fatto esplodere a piazza Sultanahmet, al centro di Istanbul, causando la morte di 10 persone.
25 gennaio: è scomparso in Egitto il ricercatore italiano Giulio Regeni, mentre il suo corpo e poi stato ritrovato morto qualche giorno dopo. Le cause della morte del ricercatore italiano sono tutt’ora un mistero ed hanno causato fin da subito pesanti attriti fra Italia ed Egitto.

FEBBRAIO – 19 febbraio: si è spento, all’età di 89 anni, il celebre scrittore italiano Umberto Eco, padre de “Il nome della Rosa” e “Il cimitero di Praga”.

MARZO – 18 marzo: è stato arrestato a Bruxelles Salah Abdeslam, da quattro mesi ricercato per aver preso parte insieme ad altri membri dell’Isis negli attentati di Parigi del 13 novembre 2015.
22 marzo: un altro duplice attentato, sempre rivendicato dall’Isis, ha messo in ginocchio Bruxelles. Due esplosioni si sono verificate presso l’aeroporto di Zaventem, mentre un’altra ha luogo presso la fermata della metropolitana di Maalbek. Negli attentati, hanno perso la vita 32 persone e tutti gli attentatori.

APRILE – 2 aprile: è morto Giangrande Casaleggio, cofondatore insieme a Beppe Grillo del movimento politico dei 5stelle.
17 aprile: si è svolto il referendum abrogativo sul rinnovo delle concessioni per estrarre idrocarburi in mare. Il referendum non risulta però valido a causa del mancato raggiungimento del quorum  l’affluenza si attesta solamente al 31,19 per cento.
17 aprile: un violento terremoto di magnitudo 7.8 ha colpito l’Ecuador causando oltre 350 morti.
21 aprile: all’età di 57 anni muore il cantante statunitense Prince autore – fra gli altri – di successi come “Money Don’t Matter Tonight” e “Purple Rain”.

MAGGIO – 2 maggio: il Leicester ha vinto, dominando, la Premier League con in panchina l’italiano Claudio Ranieri e mettendo in vetrina talenti cristallini come Mahrez e Vardy.
9 maggio: Rodrigo Duterte, noto come “il castigatore” per la sua politica repressiva contro la criminalità, è stato eletto presidente delle Filippine.
11 maggio: il DDL Cirinnà, che prevede l’introduzione in Italia delle unioni civili tra persone dello stesso sesso, è stato ufficialmente approvato.
19 maggio: è morto a Roma il giornalista e storico leader radicale e socialista Marco Pannella all’età di 86 anni.  Nello stesso giorno, un volo MS804 dell’EgyptAir partito da Parigi e diretto al Cairo è precipitato al largo delle coste egiziane causando la morte di tutte e 66 le persone a bordo.
22 maggio: il candidato verde Alexander van der Bellen ha superato, per pochi voti, il nazionalista Norbert Hofer nel ballottaggio delle elezioni presidenziali austriache. Il voto è stato successivamente annullato a causa di irregolarità e rimandato al 4 dicembre.

GIUGNO – 3 giugno: è morto il pugile statunitense e tre volte campione dei pesi massimi Muhammad Ali a Phoenix, in Arizona, all’età di 74 anni, in seguito a una crisi respiratoria.
6 giugno: si è svolto il primo turno delle elezioni amministrative in Italia, con i cittadini chiamati al voto per il rinnovo delle amministrazioni di oltre mille comuni.
12 giugno: Omar Mateen, un cittadino statunitense di origini afghane, ha aperto il fuoco all’interno del locale gay Pulse di Orlando, in Florida, causando la morte di 50 persone.
19 giugno: nei ballottaggi delle elezioni amministrative italiane il Movimento Cinque Stelle ha vinto a Roma e a Torino con le sue candidate Virginia Raggi e Chiara Appendino. Milano e Bologna sono andate al centrosinistra con Beppe Sala e Virginio Merola, mentre a Napoli è riconfermato il sindaco indipendente sostenuto dalla sinistra Luigi de Magistris.
23 giugno: nel referendum sulla Brexit il 52 per cento degli elettori britannici ha votato per l’uscita del Regno Unito dall’Unione europea e il giorno dopo, come conseguenza della vittoria del Leave nel referendum sulla Brexit, David Cameron che aveva sostenuto il Remain si è dimesso da primo ministro del Regno Unito.
27 giugno: è morto, all’età di 86 anni, Bud Spencer.
28 giugno: alcuni uomini si sono fatti esplodere presso l’aeroporto Ataturk di Istanbul, causando la morte di altre 48 persone.

LUGLIO – 1 luglio: un commando di terroristi legati all’Isis ha fatto irruzione presso il locale Holey Artisan Bakery, situato nel quartiere diplomatico di Dacca, in Bangladesh, uccidendo 24 persone tra cui 9 italiani.
10 luglio: il Portogallo è Campione d’Europa. Un gol di Eder, ai supplementari contro la Francia, ha regalato il successo ai lusitani.
12 luglio: dramma in Italia. 23 persone sono rimaste uccise nello scontro tra due treni nella tratta ferroviaria tra Andria e Corato, in Puglia. Molte delle persone decedute erano pedolari o giovani universitari.
14 luglio: un uomo a bordo di un grosso camion ha percorso, a tutta velocità, il lungomare di Nizza dove migliaia di persone erano radunate per assistere ai fuochi d’artificio per la festa nazionale francese, uccidendone 86 prima di essere a sua volta ucciso. Nei giorni successivi, l’Isis ha rivendicato l’accaduto.
15 luglio: caos in Turchia. L’esercito ed altre importanti personalità politiche hanno tentato un golpe ai danni di Erdogan, ma alla fine il Presidente e le forze armate a lui fedeli hanno represso il tentativo di colpo di stato.
22 luglio: un adolescente tedesco di origini iraniane ha aperto il fuoco in un centro commerciale a Monaco di Baviera uccidendo nove persone prima di togliersi la vita.
26 luglio: due uomini hanno fatto irruzione in una chiesa a Saint-Etienne-de-Rouvray, nel nord della Francia, uccidendo il prete di 85 anni Padre Jacques Hamel. Gli uomini sono poi stato uccisi dopo l’intervento della polizia. L’Isis, qualche ora dopo, ha rivendicato l’attentato.

AGOSTO – 5 agosto: a Rio de Janeiro hanno inizio la XXXI edizione delle Olimpiadi dell’era moderna con una farzosa cerimonia d’apertura.
24 agosto: un sisma di magnitudo 6.0 ha colpito la città di Amatrice, in provincia di Rieti, causando la morte di 247 persone, 200 delle quali solo nel paese vicino all’epicentro. Altre città colpite pesantemente dalla sciagura sono state Norcia, Castelluccio, Arquata del Tronto, Ussita, e Visso. Il terrenoto è stato avvertito anche al Nord e al Sud Italia.

SETTEMBRE – 4 settembre: Madre Teresa di Calcutta è stata ufficialmente proclamata Santa da Papa Francesco con una solenne cerimonia in Vaticano.
16 settembre: è morto a Roma, all’età di 95 anni, Carlo Azeglio Ciampi ex presidente della Repubblica, del Consiglio ed ex Governatore della Banca d’Italia.

OTTOBRE – 7 ottobre: Manuel Santos, presidente della Combia, ha vinto il premio Nobel per la Pace per il suo impegno per la fine della guerra civile in Colombia dopo decenni di violenze.
13 ottobre: è morto Dario Fo all’età di 95 anni. Padre di “Mistero Buffo”, ha vito il premio Nobel per la letteratura nel 93.
13 ottobre: il cantautore britannico Bob Dylan viene insignito del premio Nobel per la Letteratura.
26 ottobre: tre forti scosse, la più intensa delle quali di magnitudo 5.9 con epicentro a Castelsantangelo sul Nera, hanno colpito il confine tra Umbria e Marche a poco più di un mese dal sisma di Amatrice. Fortunatamente nessuna persona è rimasta uccisa nel terremoto.
30 ottobre: una forte scossa di terremoto di magnitudo 6.5 ha colpito il paese umbro di Norcia. Nessuna vittima, danneggiata la Basilica.

NOVEMBRE – 8 novembre: nonostante i sondaggi lo dessero sfavorito, il miliardario newyorchese e candidato repubblicano Donald Trump ha sconfitto la democratica Hillary Clinton nelle elezioni presidenziali statunitensi.
20 novembre: si è chiuso il Giubileo straordinario della Misericordia voluto da Papa Francesco.
26 novembre: è morto, all’età di 90 anni, il leader cubano Fidel Castro protagonista della rivoluzione del paese nel 1959 e al governo per 49 anni.
28 novembre: il volo Lamia CP2933 diretto a Medellin è precipitato in Colombia. A bordo in tutto c’erano 81 persone, tra cui i giocatori della squadra di calcio brasiliana della Chapecoense, diretta a Medellin per disputare la finale di Copa Sudamericana contro l’Atletico Nacional. Nello schianto sono rimaste uccise 76 persone.

DICEMBRE – 4 dicembre: si è svolto in Italia il referendum costituzionale sulla riforma Renzi-Boschi che prevede, tra le altre cose, il superamento del bicameralismo paritario e l’abolizione del CNEL. La riforma è respinta con quasi il 60 per cento dei voti sfavorevoli.
5 dicembre: in seguito ai risultati del referendum costituzionale, Matteo Renzi ha annunciato le proprie dimissioni da presidente del Consiglio. Il presidente della Repubblica Mattarella ha iniziato subito una nuova figura politica in grado di essere il nuovo Premier.
7 dicembre: l’esercito libico ha fatto il suo ingresso nella città di Sirte, l’ultima roccaforte dell’Isis nel paese.
12 dicembre: dopo le dimissioni di Matteo Renzi, l’ex ministro degli Esteri Paolo Gentiloni è nominato il nuovo presidente del Consiglio italiano.
12 dicembre: l’Isis si è ripreso il controllo della città siriana di Palmira.
12 dicembre: il calciatore portoghese Cristiano Ronaldo ha vinto il quarto Pallone d’Oro della sua carriera.
19 dicembre: un poliziotto turco ha ucciso l’ambasciatore russo ad Ankara Karlov.
19 dicembre: un uomo si è lanciato alla guida di un camion contro un mercatino di Natale a Berlino, uccidendo 12 persone e ferendone oltre 40. La polizia tedesca ha identificato nel tunisino Anis Amri l’autore dell’attacco, ucciso nella notte del 22 dicembre a Milano dalla polizia durante un controllo.
25 dicembre: è morto il cantante britannico George Michael, all’età di 53 anni, a causa di un arresto cardiaco.
27 dicembre: è deceduta, all’età di 60 anni, l’attrice statunitense Carrie Fisher. Pochi giorni prima era stata colpita da un arresto cardiaco mentre era su un volo di linea.

 

 

 

 

Share This:

Di Giuseppe Secondulfo

Mi chiamo Giuseppe Secondulfo e sono uno studente laureando in lingue e letterature straniere presso l’Università di Napoli l’Orientale. Amo scrivere di calcio, reportages, e di attualità estera di cui sono un grandissimo appassionato. Nel tempo libero amo leggere, guardare documentari sull’arte, la cucina, approfondire la conoscenza delle lingue straniere e viaggiare. Sono un appassionato, oltre che del calcio, anche di tennis e di basket.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori