Le targhe prima inaugurate la settimana scorsa sono dedicate a Nella Mortara e Mario Carrara che si rifiutarono di firmare il Manifesto della razza. La Raggi subito denuncia su Twitter: “Gesto vergognoso. Ripuliamo subito“.

Il tweet recita :”Imbrattate targhe delle strade intitolate la settimana scorsa a chi ha combattuto contro fascismo e razzismo, prima erano dedicate a firmatari del Manifesto della razza. Gesto vergognoso. Ripuliamo subito“. «Hanno tentato di cancellare in maniera riprovevole quello che, come abbiamo sottolineato, ha rappresentato un gesto significativo per la lotta al razzismo e la difesa dei diritti universali dell’uomo. Ma noi non ci pieghiamo: condanniamo e combattiamo con ancora più forza ogni comportamento che intenda risvegliare un’ideologia regressiva, fondata sull’odio e la discriminazione. A queste vergognose dimostrazioni rispondiamo mettendo in atto l’ideale democratico e il riconoscimento di eguali diritti e dignità ad ogni persona»

Era stata proprio la Raggi  ad indire un concorso tra gli studenti per scegliere i nuovi nomi della piazza e della strada adiacente. La scelta era ricaduta sull’affermata fisica radiata dall’università per le sue credenze religiose e sul professore che si rifiutò di aderire al fascismo.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori